Fatti

Tutti a casa con il piumone: arriva la neve. Week end “bianco”, ma soprattutto pieno di piogge e nubifragi

Tutti a casa con il piumone: arriva la neve. Week end “bianco”, ma soprattutto pieno di piogge e nubifragi

VENERDÌ

La perturbazione giunta giovedì sera al Nordovest entrerà nel vivo sulle regioni settentrionali, dove il tempo subirà un sensibile peggioramento. Piogge e rovesci anche di forte intensità interesseranno già in mattinata il Nordovest e si estenderanno al Triveneto, coinvolgendo soprattutto le zone a ridosso delle Alpi, anche con temporali. Possibili nubifragi su Liguria, alto Piemonte e alta Lombardia. Rovesci in arrivo su ovest Emilia, in prevalenza asciutto invece su Emilia orientale, Romagna e basso Veneto.
La parte più avanzata del fronte coinvolgerà la Toscana con qualche rovescio più frequente sulla Versilia, anche intenso sulla Lunigiana. Sul resto d’Italia le ultime roccaforti dell’alta pressione manterranno tempo migliore, con cieli offuscati dal passaggio di stratificazioni alte e qualche addensamento in più sulle zone ioniche peninsulari, tanto che non sono esclusi locali isolati piovaschi sulla bassa Calabria. Temperature in calo al Nord ad eccezione della Romagna, in aumento al Centro e soprattutto al Sud. Venti da sud-sudest in deciso rinforzo e possibili mareggiate sulle coste esposte, specie in Liguria. Acqua alta sulla Laguna Veneta con picco di circa 105cm verso metà giornata.

 

Un freddo che arriva dal Nord dell’Europa

Il profondo vortice di bassa pressione che venerdì si approfondirà sulla Francia piloterà un’intensa perturbazione che nel corso del weekend coinvolgerà le nostre regioni centro-settentrionali.
Dopo aver dato luogo ad un venerdì molto perturbato sulla maggior parte delle regioni settentrionali e della Toscana, sabato si trasferirà sulle regioni centrali, favorendo un miglioramento al Nord a partire da ovest. Faticherà invece a coinvolgere il Meridione, protetto da ciò che rimarrà dell’alta pressione, dove il tempo si manterrà più stabile con cielo in prevalenza soleggiato e temperature in temporaneo e netto aumento per il continuo afflusso di intense correnti meridionali richiamate dal vortice sulla Francia.
E nel corso di domenica una nuova perturbazione raggiungerà l’Italia centro-settentrionale a partire dal Nordovest.

 

METEO SABATO

La prima perturbazione si sposta verso est-sudest favorendo il subentro di variabilità sulle regioni del Nordovest con ampie schiarite su Piemonte, Liguria, ovest Emilia ed ovest Lombardia. Maltempo in intensificazione invece su Triveneto e Romagna con fenomeni anche intensi e temporaleschi su Friuli e a ridosso delle Alpi, ma in esaurimento da ovest tra pomeriggio e sera.
Tempo in brusco peggioramento al Centro con piogge e temporali anche intensi al mattino sulle aree tirreniche, in sconfinamento alle adriatiche e qualche rovescio anche sull’ovest della Sardegna. Al Sud alcune piogge in arrivo solo sull’alta Campania, altrove clima asciutto con sole offuscato da stratificazioni alte. In serata riprendono le piogge su ovest Alpi, est Liguria, alta Toscana e tra Verbano e Lombardia nordoccidentale.
Temperature in calo al Nord, Sardegna e sulle centrali tirreniche, in aumento al Sud e sul medio Adriatico. Venti forti tra sudest e sudovest, mareggiate sulle coste esposte e acqua alta sulla Laguna Veneta con picco di 135cm a metà giornata

METEO DOMENICA

La prima perturbazione esce di scena lasciando spazio a qualche schiarita al mattino su ovest Liguria e Val Padana, ma ne giungerà una nuova in giornata che determinerà un peggioramento al Nordovest con piogge in estensione a Alpi e Prealpi centro-orientali, Toscana, ovest Emilia, Sardegna e Triveneto e in intensificazione entro sera.
Piogge fin sul Lazio entro fine giornata. Neve sulle Alpi dai 1500/1800m.
Sulle altre regioni del Centro e al Sud tempo più stabile e soleggiato. Temperature in calo al Sud e sul medio Adriatico. Ventilazione tesa di Libeccio. Per la tendenza per la prossima settimana clicca qui.

Continua a leggere Piudonna.it

Fonte 3BMeteo