Scuola

Tragedia a scuola a Palermo: muore bimba di 10 anni davanti a compagni e professore. “Un incidente” Indaga la polizia

Una bambina di 10 ani è morta in una scuola media di Palermo. Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri che sono intervenuti sul posto, la bimba di 10 anni è caduta durante l’ora di educazione fisica e avrebbe battuto la testa morendo sul colpo. Inutili i tentativi da parte del personale del 118 di rianimare la piccola. Una tragedia quella accaduta all’interno della scuola media Vittorio Emanuele Orlando di Palermo.

La bambina aveva 10 anni: ancora non sono molto chiare le cause del decesso: probabilmente la bambina ha battuto in maniera violenta la testa durante l’ora di educazione fisica. Nonostante le siano stati prestati immediati soccorsi, per la piccola non c’è stato nulla da fare. Sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno cercato in tutti i modi rianimarla. Sgomento nell’intera comunità scolastica e per i compagni della sfortunata bimba, che hanno assistito pietrificati a quanto accaduto.

Decessi a scuola, prima della bimba altre due morti improvvise

Questo terribile episodio che ha visto purtroppo coinvolta una bimba, fa venire alla mente altre tragedie che si sono consumate a scuola. Come quella accaduta qualche mese fa sempre in Sicilia, per la precisione a Trapani. Un ragazzo di 19 anni residente a Makari, frazione di San Vito Lo Capo, è morto in ospedale dopo aver avvertito un malore a scuola. Secondo quanto riferito dall’Ansa il giovane, originario dell’Albania, avrebbe accusato il malore a scuola e sarebbe successivamente morto in ospedale. Dalle prime informazioni trapelate sembra che il 19enne abbia accusato dei forti dolori al petto prima di collassare.

Oppure la storia della 14enne colpita da un infarto mentre si trovava in classe, nel liceo delle Scienze Sociali Duca D’Aosta a Padova. La giovane era stata ricoverata presso l’Unità di cura intensiva coronarica dell’Azienda ospedaliera di Padova. È stata dichiarata la morte cerebrale. Si era recata a scuola, come ogni mattina, in bicicletta, ma una volta preso posto tra i banchi della prima B del liceo è collassata davanti ai compagni terrorizzati. La giovane, secondo quanto riferito da Repubblica, nei giorni precedenti aveva accusato alcuni malesseri come nausea e vomito. La madre, preoccupata per lo stato della figlia, l’aveva portata al pronto soccorso, ma dai controlli non era emerso nullo di preoccupante e la 14enne è potuta rientrare a casa. Seguici anche Sulla nostra pagina Facebook e su INSTAGRAM

LEGGI ANCHE—> La scuola che diventa un bosco, un orto, una cucina: il bell’esempio del Nuovo Polo didattico di Frattamaggiore che fa dimenticare il Covid