Lifestyle

La Cannabis light e l’olio di CBD, utilizzi e benefici

LA CANNABIS LIGHT E L’OLIO DI CBD, UTILIZZI E BENEFICI

In Italia, negli ultimi anni, si sente di frequente parlare della legalizzazione e della conseguente vendita della cannabis light sativa. Passeggiando tra le vie delle proprie città può capitare sempre più spesso di incontrare delle insegne di negozi che raffigurano grandi foglie di canapa. All’interno, si trovano prodotti a base di cannabis light. Negli ultimi anni inoltre sono nati diversi shop online, dove si può trovare una vasta scelta di cannabis legale e diversi consigli o informazioni per le modalità di utilizzo. Nel 2020 tra gli italiani c’è stato un sostanziale aumento degli utilizzatori della cannabis light e dell’olio che ne deriva, i benefici vanno dall’aiuto al sonno alla riduzione dell’ansia e dello stress.

Cos’è l’olio di CBD?

La cannabis light può essere venduta in Italia perché si ottiene dalle infiorescenze femminili della cannabis light sativa che è ricca di CBD, il cannabidiolo, un composto non psicogeno, e povera di THC, il tetraidrocannabinolo dagli effetti psicotropi. La normativa prevede che la cannabis light possa contenere una concentrazione di THC non superiore allo 0,6%. Essendo povera di THC e ricca di CBD la cannabis light non porta a sballarsi ma ha effetti ansiolitici e rilassanti che aiutano a combattere lo stress. L’utilizzo del CBD è in aumento infatti grazie a ciò che offre: riduce l’agitazione, aiuta contro l’insonnia, porta rilassamento al corpo e alla mente. E’ di sostegno contro gli attacchi di panico e i disturbi legati all’ansia. Anche i soggetti che tendono alla depressione ne possono trarre del beneficio.

Il CBD è uno degli oltre sessanta cannabinoidi che possono essere estratti dalla canapa light sativa. Si trova in commercio soprattutto sotto forma di caramelle, gomme da masticare e concentrati liquidi tra cui il famosissimo olio. Per ottenerlo il CBD viene estratto e miscelato con un olio vettore come il cocco o il seme di canapa. Tra i diversi modi di consumare l’olio di CBD è diffusa la soluzione di olio in gocce, grazie alla quale è possibile sfruttare al meglio le proprietà benefiche del prodotto. E’ una formula che presenta concentrazioni di cannabidiolo che oscillano dall’1 al 30%, si adatta quindi a qualsiasi dosaggio desiderato dal consumatore. L’olio viene assunto sotto forma di gocce per via sublinguale così da agire in tempi brevi, tra i dieci e i quindici minuti.

Quali sono i benefici dell’olio di CBD?

Sono stati condotti diversi studi scientifici riconosciuti sui benefici dell’olio di CBD, pubblicati anche sul Journal British Pharmacological Society. Gli studi effettuati sulla connessione tra assunzione di CBD e disturbi d’ansia suggeriscono un effetto ansiolitico del prodotto. Il cannabidiolo ha dimostrato di ridurre l’ansia in coloro che soffrono del disturbo da ansia sociale o di attacchi di panico. I ricercatori suggeriscono inoltre che potrebbe essere utile anche per il disturbo ossessivo compulsivo, il disturbo da stress post traumatico e la depressione. Inoltre coloro che soffrono di disturbi del sonno, insonnia o difficoltà ad addormentarsi possono trarre beneficio utilizzando il prodotto. Non induce velocemente al sonno ma regola il ritmo sonno/veglia, favorendo un sonno profondo e duraturo ed evitando gli episodi di sonnolenza durante il giorno. L’olio di CBD può essere utilizzato anche da chi va in cerca di un momento di relax durante la giornata e che vuole affidarsi a un rimedio naturale. Può essere d’aiuto in diverse situazioni della vita quotidiana: per esempio, se una persona deve parlare in pubblico e questo crea preoccupazione può togliere l’ansia per questa situazione con qualche goccia di olio di CBD. Lo stesso per chi deve sottoporsi a un esame, a un colloquio di lavoro, a una prova, a qualsiasi tipo di situazione che provochi una condizione di stress. Può aiutare ad alleviare la tensione alla fine di una giornata impegnativa. Ogni persona può decidere quale quantità è più adatta alla sua età, alla sua situazione e al suo peso corporeo. Un rimedio quindi che offre particolari benefici legati al rilassamento nelle situazioni delle quotidianità e che può offrire un aiuto in problematiche d’ansia un po’ più impegnative.

Esistono anche prodotti di bellezza all’olio di CBD?

I cosmetici all’olio di canapa hanno avuto un vero e proprio boom durante il 2020. Vanity Fair ha dedicato alcuni articoli a questo fenomeno in espansione: è iniziato con le star di Hollywood e sta conquistando lentamente i beauty case di molte donne nel mondo. Cameron Diaz, Gwyneth Paltrow e Olivia Wilde sono alcuni nomi celebri che hanno condiviso sui social network questa loro pratica di bellezza. Gli studi affermano che i prodotti di cura del corpo a base di canapa idratano a fondo, aiutano a combattere i problemi della pelle, sono anti age e sono ottimi per la cura dei capelli. Quindi i benefici non sono utili solo per la mente ma anche la cura della bellezza del corpo può sfruttare le proprietà dell’olio di CBD.

L’olio di CBD ha effetti collaterali?

L’olio di CBD offre numerosi vantaggi, in rarissimi casi si presenta qualche effetto collaterale quale la secchezza delle fauci, l’abbassamento della pressione, le vertigini, il mal di testa e la diarrea. Questi effetti si verificano soprattutto se si abusa nelle dosi e se ne assume un quantitativo troppo elevato. Inoltre possono presentarsi se il CBD viene preso in concomitanza a cure mediche specifiche, nel caso delle quali è meglio consultare un medico prima dell’assunzione. E’ sconsigliato a chi è in cura con farmaci che agiscono a livello epatico, in quanto il CBD ne inibisce il merabolismo. Tendenzialmente è sicuro ma come tutti i rimedi naturali va usato nelle giuste quantità e può interagire con trattamenti e cure a cui una persona può essere sottoposta nel corso della vita.