Scuola

Noipa, Cedolini Gennaio: Bella sorpresa per la Scuola, arrivano più soldi ma scompare l’elemento perequativo. Le novità

Noipa, Cedolini Gennaio: Bella sorpresa per la Scuola, arrivano più soldi ma scompare l’elemento perequativo. Le novità

Sul sito e sull’app NoiPA è già visionabile il cedolino di gennaio 2020 relativo agli stipendi del mondo scolastico, dai docenti al personale ATA. Ciò vale sia per i contratti a tempo indeterminato che per i supplenti al 31 agosto. Gli importi più alti riscontrati da molti non sono però dovuti ad aumenti, ma dipendono dal fatto che, per il mese in corso, non sono previste trattenute da parte di Regioni e Comuni.

NoiPA, busta paga più alta per la scuola

L’ultimo giorno dell’anno appena passato, NoiPA ha reso disponibile online – nell’area self-service – l’importo esatto del primo stipendio del 2020. Il quale è iniziato con una buona notizia per i dipendenti: il cedolino di gennaio 2020, infatti, si è rivelato più alto. L’aumento medio registrato è infatti di circa 100 euro. Tale incremento, però, non dipende dalla contrattazione sindacale, che appunto non è ancora stata avviata, né dalla progressione stipendiale o da scatti di anzianità.

L’importo più alto del solito in busta paga riguarda invece le mancate trattenute regionali e comunali, che riprenderanno con il cedolino NoiPA di marzo 2020. Una parte dell’aumento, inoltre, è dovuto anche all’elemento perequativo previsto dalla Legge di Stabilità 2019, calcolato in base alla propria fascia stipendiale. Il rinnovo contrattuale sarà invece uno dei primi dossier a finire sul tavolo della nuova ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.

Cedolino Noipa gennaio 2019: manca l’elemento perequativo?

Gli aumenti riferiti al Contratto del 2016/18 sono presenti nel cedolino Noipa di gennaio 2019, ma risulta assente l’elemento perequativo (codice 122/809). Ricordiamo che la normativa pre-egge di Bilancio lo prevedeva fino al dicembre 2018. Si tratta di una cifra che oscilla fino a 20 euro circa e che garantisce a tutti l’aumento stabilito in busta paga. Con la Legge di Bilancio, è stata prevista la proroga dell’elemento perequativo fino al rinnovo del contratto. Ma, la cifra manca. Come mai?

Dov’è l’elemento perequativo?

La cifra dai 15,00 ai 20,00 euro dell’elemento perequativo manca nel cedolino Noipa di Gennaio 2019, perché il rifinanziamento è stato approvato il 30 dicembre 2018, mentre le operazioni relative agli stipendi del personale della scuola sono iniziate il 28 dicembre. Ciò non significa che la cifra andrà persa, ma che sarà recuperata  partire dal prossimo stipendio.

Continua a leggere

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3512269204 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Seguici, basta un like!