Salute

Attenti al colore delle vostre urine: Ecco quando scatta l’allarme per problemi ai reni

Attenti al colore delle vostre urine: Ecco quando scatta l’allarme per problemi ai reni

Le malattie renali sono molto diffuse, anche se spesso chi ne soffre non ne è consapevole finché non diventa grave. I reni, che sono importantissimi per la nostra salute, aiutano a rimuovere residui, regolano la produzione di globuli rossi, rilasciano ormoni che regolano la pressione sanguigna e aiutano a produrre vitamina D.

Le funzioni renali tendono a deteriorarsi con l’età. Alcuni fattori come diabete, obesità, pressione alta, fumo ed ereditarietà aumentano il rischio.

Spesso i problemi renali non mostrano sintomi premonitori, rendendo più difficile la loro diagnosi. Conoscere i primi sintomi può aiutare nel trattamento precoce delle malattie renali.

Cambiamenti nella funzione urinaria. Sono i primi sintomi di una malattia renale e possono consistere in cambiamenti nella quantità e frequenza della minzione, così come nel suo colore e nella consistenza.

Gonfiori nel corpo. E’ compito dei reni rimuovere residui e liquidi dal corpo. Quando ciò non succede, l’accumulo di queste sostanze nel corpo causa gonfiore alle mani, ai piedi, ai fianchi, sul viso e sotto gli occhi.

Stanchezza e debolezza. L’accumulo di residui nel corpo e l’anemia provocati dai problemi renali sono tra le cause principali di stanchezza e debolezza.

Vertigini. L’anemia causata dai problemi renali può provocare anche una sensazione di vertigine. Proprio per via dell’anemia, il cervello riceve meno ossigeno.

Mal di schiena. Quando i reni non funzionano correttamente si può soffrire di dolori alla schiena e all’addome. La presenza di calcoli renali è tra le prime cause di questo tipo di sintomi.

Pelle secca e prurito. L’accumulo di tossine causato dai problemi ai reni può causare anche problemi alla pelle. Inoltre, i problemi ai reni possono causare anche uno squilibrio di calcio e fosforo che causa prurito.

Alito cattivo. Le malattie renali possono provocare anche un sapore metallico nella bocca, spesso associato all’ammoniaca.

Nausea. Quando i reni non riescono a filtrare le tossine dannose dal sangue, provocano un accumulo eccessivo di urea nel sangue, stimolando la mucosa gastrointestinale e provocando nausea e vomito.

Sensazione di freddo. E’ un altro sintomo delle malattie renali. Se accompagnato da vertigini e debolezza, consulta un medico.

Fiato corto. L’accumulo di fluidi nei polmoni può causare difficoltà nel respirare e una sensazione di fiato corto.

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.