Fatti Esteri

Diabete Killer, Muore ragazzina di 15 anni per una chetoacidosi: “Non hanno riconosciuto i sintomi”

Diabete Killer, Muore ragazzina di 15 anni per una chetoacidosi: “Non hanno riconosciuto i sintomi”

Ragazza diabetica muore dopo poche ore da una diagnosi sbagliata. Rosie Umney, 15enne affetta da diabete di tipo 1, si è sentita male mentre era in classe presso la Herne Bay High School, nel Kent. La scuola ha avvertito la famiglia e portato la ragazza nell’infermeria dopo che aveva iniziato a vomitare ed era in iperventilazione.

La dottoressa ha però diagnosticato una banale infezione all’orecchio, ma dopo sole 10 ore è morta a causa di una chetoacidosi.

In realtà la ragazza si stava sentendo molto male, stava andando in coma, ma la dottoressa non ha saputo riconoscere una serie di sintomi gravi e non ha consigliato alla famiglia di andare in ospedale, dove invece sarebbe stata curata nel modo adeguato salvandosi la vita.​

Dopo la terribile morte è stata avviata un’indagine per capire di chi possa essere la responsabilità, come riporta anche il Daily Mail. Dopo essere stata visitata la ragazza è tornata a casa con il nonno, visto che i genitori erano entrambi a lavoro.

Rosie sembrava stare meglio, ma dopo qualche ora è peggiorata così la madre l’ha portata in ospedale, il livello di glucosio nel sangue continuava ad essere normale, così nessuno della famiglia ha pensato che potesse star male a causa del diabete. Purtroppo però la 15enne non ce l’ha fatta a sopravvivere e ora si cerca di capire chi possa essere il responsabile del suo decesso.

Continua a leggere

Seguici, basta un like!