Gossip

Giovanni Ciacci rischia la galera: Cacciato dalla Rai, Ecco cosa ha fatto

Giovanni Ciacci rischia la galera: Cacciato dalla Rai, Ecco cosa ha fatto

Nel corso della puntata odierna di Pomeriggio 5 è stato ospitato Giovanni Ciacci. Il famoso costumista ed esperto di moda è stato chiamato a commentare la questione di cui si sta discutendo da questa mattina, ovvero, l’ipotetica condanna per ricettazione. In seguito a tutti i rumors, quindi, Barbara D’Urso ha deciso di dargli l’opportunità di raccontare la sua verità. Giovanni Ciacci, però, nel corso del dibattito ha avuto un malore in diretta.

L’uomo è davvero estremamente provato da tutta questa situazione, per tale ragione è apparso molto agitato. Lady Cologno ha fatto il possibile per metterlo a suo agio, ma l’ospite non è riuscito a nascondere ansia e tensione.

Giovanni Ciacci racconta la sua verità a Pomeriggio 5

Come tutti i telespettatori, ormai, sapranno, Giovanni Ciacci è stato accusato di ricettazione. Nel corso dell’ospitata a Pomeriggio 5, il giornalista ha deciso di chiarire meglio la situazione. Tutto risale all’anno 2011, in occasione di una mostra, infatti, il costumista chiese di poter esibire un abito di un noto brand. A suo dire, però, in tale occasione dimenticò di apporre una bolla appartenente a quell’abito. Per tale motivo sarebbe stato accusato di ricettazione.

In merito alla vicenda si sta indagando da moltissimi anni, ma questa mattina la notizia è divenuta ufficiale. Ad ogni modo, Giovanni Ciacci è sembrato parecchio turbato dalla cosa al punto da avere un malore in diretta. L’ospite ha chiesto a Barbara D’Urso qualche minuto dal momento che non si sentiva molto bene.

Dopo il piccolo malore l’ospite tranquillizza la mamma

Più volte ha ribadito di essere assolutamente scioccato da quanto emerso. Anche la padrona di casa non ha potuto fare a meno di mostrarsi altrettanto basita dalla situazione. Tuttavia, pare che, almeno per il momento, nessuna condanna penda sul capo del giornalista.

Dopo essersi ripreso dal malore, infatti, Giovanni Ciacci ha provato a tranquillizzare anche sua madre che, molto probabilmente, ha appreso la notizia direttamente dalla televisione. Per tale ragione ha detto: “Mamma sto bene sta tranquilla”. In seguito alla trattazione di tale tematica, la conduttrice ha provato a smorzare un po’ il clima teso invitanto l’ospite a rimanere in studio per assistere ai simpatici dibattiti di gossip affrontati in seguito.

Carlo Freccero, direttore di Rai Due, ha svelato che il motivo dietro l’allontanamento di Giovanni Ciacci dal programma “Detto Fatto”. Ed è una questione molto delicata che riguarda la vita privata del celebre costumista. Ecco cosa è successo.

Freccero: “Ciacci è stato condannato”, ma lui smentisce

Gli animi si fanno tesi in casa Rai, con la questione dell’allontanamento del costumista Ciacci dal programma “Detto Fatto” che tiene ancora banco. Carlo Freccero, direttore della seconda rete della Rai, ha svelato il mistero: “Ciacci è stato cacciato poichè ha subito una condanna”. Condanna che sarebbe figlia proprio di un’azione legale della Rai nei suoi confronti. Da qui l’impossibilità di continuare il sodalizio lavorativo.

A stretto giro, raccolta da “Il fatto quotidiano” come quella di Freccero, arriva la risposta di Ciacci. Il costumista accusa il direttore di Rai Due di aver detto una menzogna, ed annuncia che procederà per vie legali. Freccero ha inoltre aggiunto che Ciacci avrebbe dato le sue spontanee dimissioni dopo la condanna. Ciacci ha inoltre manifestato la sua volontà di portare in tribunale Freccero, anche sui social.

Giovanni Ciacci: “Non c’è nessuna condanna”

“Non ho ricevuto nessuna condanna”, ribatte Ciacci. Il costumista rivela che vi è sì un procedimento legale in corso tra lui e la Rai, che dura da 5 anni, ma che “si trova al primo grado”. Ciacci continua: “Sono innocente sino al terzo grado di dibattimento e Freccero dovrebbe saperlo”. I due non ci vanno molto per il sottile.

Ma cosa è successo tra la Rai e Giovanni Ciacci? Il mistero è svelato dallo stesso costumista. “Presi un vestito della Rai di Napoli e senza bolla lo portai alla mostra di Gattinoni sulla televisione”, dichiara Ciacci. Per tale motivo Ciacci è stato accusato di ricettazione. “Tutta una farsa” accusa il costumista, che ricorda come inoltre “la Rai fosse sponsor di quella mostra sulla televisione”.

Poi Ciacci parte all’attacco di Freccero:“Questo processo va avanti da 5 anni, sarà costato ai contribuenti tantissimo”. Il costumista accusa Freccero di sperperare denaro pubblico, pagato tramite canone, per risolvere beghe personali. Infatti conclude nell’intervista: “Forse il vero motivo è un altro”.

Giovanni Ciacci: “Detto Fatto stava affondando”

La verità, rivela Ciacci è che il motivo del suo abbandono di “Detto Fatto” è dovuto al declino che stava subendo il programma. “Andata via Caterina Balivo era finito tutto”, continua il costumista che era stato voluto in trasmissione proprio dalla presentatrice napoletana. Ciacci lascia inoltre trapelare che ci sarebbe un problema di contenzioso con Viale Mazzini: “Nessuno me lo ha mai chiesto”. E poi continua “Ho fatto ballando con le stelle e Detto Fatto, se non ci sarà condanna io cosa dovrei dire?”.

E sul rapporto con la nuova conduttrice di “Detto Fatto” ha rivelato: “Non ho mai detto di essermi trovato male con lei”. Ma poi attacca: “Io sono una spalla della conduttrice” e ancora “Ripeto è finito tutto con Caterina Balivo”.

Continua a leggere

Seguici, basta un like!