Psicologia

La scarpa è rosa e bianca o verde e grigia? Il tormentone svela quale emisfero è più sviluppato

La scarpa è rosa e bianca o verde e grigia? Il tormentone svela quale emisfero è più sviluppato

Rosa e bianca o grigia e celeste? Una nuova illusione ottica sta facendo discutere parecchio, dopo il celebre caso del vestito. Stavolta, tutto ruota attorno al colore di un paio di scarpe: a chiederlo al mondo è stata Nicole Coulthard, che ha pubblicato su Facebook una foto delle sue scarpe nuove chiedendo ai suoi follower di che colore fossero. Anche stavolta, la community si è spaccata: il messaggio ha scatenato in pochissimo tempo migliaia di commenti e un enorme dibattito, diventato subito virale.

Impossibile non citare, in proposito, lo storico caso #TheDress: Caitlin Mc Neill, ventunenne scozzese, aveva pubblicato a febbraio del 2015 la foto di un vestito, per chiedere delucidazioni sul suo colore dopo un furibondo dibattito con amici e conoscenti. Una questione che in brevissimo tempo diventò popolarissima in rete, ma che si concluse eliminando tutti i dubbi, con il verdetto finale che il vestito fosse certamente nero e blu (invece che oro e bianco).

Ed era anche questione di scienza. I responsabili della percezione della luce, nei nostri occhi, sono cellule chiamate bastoncelli e coni. I primi specializzati nella visione notturna, mentre i secondi servono a distinguere i colori. Ne esistono di tre tipologie: verdi, gialli e rossi, e ognuno di noi ne possiede in quantità diverse. Il mistero, quindi, risiederebbe in come il nostro cervello, o meglio l’encefalo, interpreta la luce che arriva agli occhi.

Il vero colore della scarpa è rosa e bianco. State tranquilli, però. Se la vedete menta e grigio non avete problemi di vista. Inoltre, con il passare del tempo, il grigio inizierà incredibilmente a diventare rosa.
Provate a mettervi di lato allo schermo del pc o a cambiare la luminosità dello schermo… ( continua dopo la foto)

scarpa rosa o verde
scarpa rosa o verde?

Scarpa con colori diversi, Ma come è possibile questa cosa?

La risposta sta tutta in come la luce entra nell’occhio e le decisioni che il nostro cervello prende in frazioni di secondo senza nemmeno accorgersene. La foto è stata scattata con il flash in condizioni scarse di luce.



Ogni colore ha una sua lunghezza d’onda. La luce entra nell’occhio, quindi, ad una lunghezza che varia da colore a colore. Una volta giunta nella retina, raggiunge la corteccia visiva, la parte del cervello che elabora i segnali visivi. Il nostro cervello scarta intuitivamente lo sfondo e la luce, al fine di vedere il colore “vero” di un oggetto. Tuttavia, il cervello esegue questa cernita in base alle nostre esperienze personali. Ecco perché la percezione di colori è una delle più grandi differenze individuali. Con il tempo, il cervello si abituerà al turchese e lo identificherà come parte della fonte di luce: via via vedrete la scarpa diventare più rosa rispetto al grigio iniziale.

A quanto spiegano gli esperti dipenderebbe anche dall’emisfero del cervello dominante. Se vedi la scarpa bianca e rosa il tuo emisfero dominante è il destro, al contrario se la vedi verde ( menta) e grigia, prevale l’emisfero sinistro.

L’emisfero destro favorisce il pensiero analitico, digitale, logico, scientifico, sistematico. Mentre l’emisfero sinistro parla di creatività, musica, arte, mente subconscia, abilità multitasking, pensiero sintetico,

Tu come la vedi? Faccelo sapere nei commenti

Continua a leggere

Seguici, basta un like!