Scuola

Lutto per la scuola, muore di Covid la maestra Gigliola anche se vaccinata, “Non possiamo crederci”

Versilia, 18 maggio 2021 – Anche se è iniziato il bomba libera tutti, di Covid si continua a morire. Il virus si è preso la vita della maestra Gigliola Gasperi di Stazzema, 74 anni, deceduta la notte scorsa all’ospedale Versilia, nonostante fosse vaccinata. In vita aveva insegnato a tanti ragazzi stazzemesi, prima alle elementari di Terrinca e poi a quelle del Comprensivo di Pontestazzemese.

Nell’aprile 1995 Gasperi Gigliola fu eletta consigliere comunale nella lista Vivere Stazzema guidata dal sindaco Gian Piero Lorenzoni. Nel 1997 fu cofondatrice del Gruppo Labaro Martiri di Mulina di Stazzema insieme al marito Silvano (vulgo Antonio) e in questi anni ha sempre partecipato alle iniziative promosse dal Gruppo Labaro, fra cui la realizzazione del labaro e del monumento a don Fiore Menguzzo.

E’ sempre stata un punto di riferimento della frazione e vicina alla ricostruzione della storia dimenticata delle vittime di Mulina di Stazzema. Fatto minimale, ma i primi scritti di Giuseppe Vezzoni hanno goduto della supervisione della maestra Gigliola Gasperi. Lascia il marito Silvano, il figlio Massimiliano, la nuora Chantal e gli amatissimi nipoti Thomas e Devid. La salma sarà portata alla cremazione venerdì, mentre la cerimonia religiosa non è stata ancora fissata.

Intanto sono 28 (su 208 nell’Asl nord ovest) i nuovi positivi della Versilia: Camaiore 11, Forte dei Marmi 4, Massarosa 8, Stazzema 1, Viareggio 4. Ieri sono stati eseguiti 434 tamponi molecolari e 122 test rapidi. Sono state registrate 55 guarigioni e all’ospedale Versilia ci sono ancora 69 ricoverati, di cui 10 in Terapia intensiva. Finora l’Asl ha fatto nell’area vasta A ieri (4 maggio) le vaccinazioni effettuate erano 408.017, di cui 290.706 per prime dosi, tra ultraottantenni (93.039), operatori sanitari (32.624), ospiti delle Residenze sanitarie assistenziali (6.470), operatori scolastici (25.201), tutte le altre categorie come altre fasce d’età, forze di Polizia e Vigili del Fuoco, soggetti estremamente vulnerabili, caregiver, (133.372).

Sono stati vaccinati 123.860 uomini e 166.860 donne. Per quanto riguarda le fasce d’età la maggior parte dei vaccinati appartiene alla fascia 70-79 con 90.827 vaccinati; segue la fascia d’età 80-89 con 82.631 segue; quindi la fascia 50-59 con 28.808 vaccinati; poi la fascia 60-69 con 22.635; la fascia 40-49 anni con 22.296; la fascia oltre i 90 anni con 19.889; la fascia 30-39 con 14.447; la fascia 20-29 con 8.811; nettamente ultima ancora la fascia 0-19 con 362 vaccinati.