Affari Mamma

Manovra: Addio Bonus bebè e nido, Arriva la “Carta Bimbi” da 400 euro a figlio senza Isee. Ecco le novità

Manovra: Addio Bonus bebè e nido, Arriva la “Carta Bimbi” da 400 euro a figlio senza Isee. Ecco le novità

Per la famiglia, la Manovra prevede un fondo da 2 miliardi nel prossimo triennio. Dal 2020 le risorse degli attuali bonus (nascita, bebè, voucher asili nido) saranno riordinate in un unico fondo che avrà una dote aggiuntiva di 500 milioni. Sarà un’apposita ‘carta bimbi’ da 400 euro al mese a permettere alle famiglie di coprire le rette per gli asili nido o azzerarle per i nuclei a basso reddito.

E’ quanto si legge nel testo di sintesi della Manovra. Le risorse serviranno anche ad aumentare l’offerta di posti per gli asili nido, che al momento sono disponibili solo per il 24% dei bimbi tra 0 e 3 anni. In più, con una delega apposita, si avvierà il nuovo assegno unico per la famiglia da lanciare nel 2021. Nuove risorse sono previste per la disabilità (100 milioni per il 2020, 265 per il 2021 e 478 per il 2022) in tre fondi distinti per la tutela del diritto al lavoro, per il trasporto delle persone con disabilità e per i caregiver.

Le novità della Manovra: I Tagli

Oltre 3 miliardi di tagli alla dotazione 2019 dei ministeri, la maggior parte – 2,9 miliardi – alla dotazione del Mef. Sono le coperture della Manovra che il governo si appresta a varare, con il testo del decreto ancora in attesa di essere “bollinato” dalla Ragioneria. Nell’ultima versione, il nuovo prestito per Alitalia è di 400 milioni (rispetto alla previsione di 350 milioni) e della durata di sei mesi.

Una delle principali voci di tagli è quella agli incentivi alle imprese, che per il 2019 è ridotta di 505 milioni di euro. Altri 100 milioni arriveranno, sempre dal capitolo «Competitività e sviluppo delle imprese», dalla voce «interventi di sostegno per il tramite del sistema della fiscalità».

Seicentosessanta milioni saranno invece i tagli per il 2019 della voce «oneri finanziari relativi alla gestione della tesoreria». Un taglio di 420 milioni è invece previsto per la voce «regolazioni contabili, restituzioni e rimborsi d’imposte». Seicento milioni sono i tagli ai fondi di riserva.



Inoltre il maggior gettito previsto dal decreto fiscale consentirà di appostare 5,3 miliardi nel fondo taglia tasse per il 2020. Negli anni successivi il fondo che consente la riduzione delle tasse viene incrementato di 4,4 miliardi nel 2021, 4,2 miliardi per ciascuno degli anni successivi fino al 2025. Le risorse – viene stabilito – «sono destinate al raggiungimento degli obiettivi programmatici della manovra di finanza pubblica».

Continua a leggere

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3512269204 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Seguici, basta un like!