Affari

Poste Italiane “regala” il doppio di quanto prelevato: Per adesso elargiti 10 mila euro. E’ caccia ai fortunati

Poste Italiane “regala” il doppio di quanto prelevato: Per adesso elargiti 10 mila euro. E’ caccia ai fortunati

Andare a prelevare del denaro da uno sportello e ricevere, senza richiederlo, il doppio della somma desiderata. Un sogno, questo, che si è concretizzato tra sabato 14 settembre e domenica 15 ad un postamat di Galzignano, in provincia di Padova.

In realtà, però, l’inaspettata elargizione non è stata dovuta ad un improvviso intervento benevolo della “Dea bendata” che ha baciato quel tranquillo territorio in provincia di Padova ma ad un malfunzionamento causato da un banale, quanto costoso, errore umano.

L’imprevisto ha, così, fatto intascare agli increduli utenti migliaia di euro in più rispetto a quanto voluto. Soldi che, però, ora dovranno essere restituiti. Secondo la ricostruzione delle Poste, il problema è scaturito da un caricamento delle banconote nella sezione sbagliata. In pratica, l’impiegato avrebbe messo i 20 euro al posto dei 10 e così via.

Poste Italiane Super regalo di Settembre: 150 euro in benzina per chi ha una Postpay o Bancoposta

In base ad alcuni calcoli effettuati fino ad ora il postamat avrebbe distribuito una cifra vicina ai 10mila euro, il doppio di quanto richiesto. Inoltre è emerso che al termine del prelievo, la ricevuta dell’operazione riportava la cifra digitata e non quella erogata. Quindi sarà molto complicato riuscire a reperire i clienti “fortunati”.

Questi infatti dovrebbero restituire il denaro in eccedenza. Ma solo se verranno “beccati”.  C’è da dire, però, che molti di coloro che hanno beneficiato di questo errore non hanno voluto approfittare della situazione e, con onestà, si sono rivolti all’ufficio denunciando quanto era accaduto. Negli ultimi due giorni sono già stati recuperati circa 3.000 euro. All’appello, però, ne mancano ancora 7.000. Chissà se Poste riuscirà a riaverli indietro o se dovrà rimetterci l’incauto dipendente autore dello sbaglio.

Continua a leggere

Seguici, basta un like!