Fatti

Tragedia a Roma, Noto avvocato lascia un biglietto, uccide la moglie e si spara. Ecco che ha scritto

Tragedia a Roma, Noto avvocato lascia un biglietto, uccide la moglie e si spara. Ecco che ha scritto

Marito e moglie trovati morti a Roma. Due coniugi, Domenico Gentile noto avvocato e Patrizia Garro, di 74 e 76 anni, sono stati trovati morti in casa a Roma.

È accaduto in via Santi Cosma e Damiano, in zona Tomba di Nerone. L’allarme è stato dato da una familiare che abita fuori Roma e da ieri non riusciva a contattarli.

Sul posto 118, polizia e vigili del fuoco. I corpi di marito e moglie erano sul letto, accanto a loro sarebbe stata ritrovata una pistola. Da chiarire la causa della morte.

È stato trovato un biglietto nella casa dei coniugi trovati morti a Roma. Un biglietto di generiche scuse a figlio e famigliari, nessun riferimento a problemi economici. Secondo quanto si è appreso, il marito ha colpito al collo con un colpo d’arma da fuoco la moglie e poi si è suicidato sparandosi alla testa.

Nel biglietto il legale avrebbe scritto delle frasi di scusa per il gesto che si apprestava a compiere e infine la frase “Sono stanco”.

Continua a leggere

Seguici, basta un like!