Fatti

Allarme Meteo: Incubo temporali nel week end e caldo oltre i 40 gradi 

Allarme Meteo: Incubo temporali nel week end e caldo oltre i 40 gradi

Il prossimo WEEKEND sarà AFRICANO e sarà il primo fine settimana della stagione con la pesante influenza dell’anticiclone proveniente dal deserto del Sahara.

Le temperature sono infatti previste in progressivo aumento tra Sabato 8 e Domenica 9, una vera e propria escalation dei termometri che coinvolgerà tutta l’Italia, a partire dalle regioni meridionali, verso quelle centro-settentrionali e che proseguirà poi anche all’inizio della prossima settimana, quanto meno fino alla giornata di Lunedì 10, con punte anche di 40°C.

Ma vediamo nel dettaglio la previsione sulla base dell’ultimo aggiornamento dei nostri modelli come riporta Il Meteo.it

SABATO – Il week end inizierà all’insegna del sole e del caldo praticamente su tutto il nostro Paese, salvo qualche innocuo passaggio nuvoloso sulle Alpi più settentrionali, che non riuscirà tuttavia a rinfrescare di molto l’atmosfera.

Nel corso della giornata entreremo nella fase clou di questa prima ondata di calore della stagione estiva 2019, con valori termici che raggiungeranno i 39°C sulle zone interne di Sicilia e Sardegna, ma che supereranno comunque ampiamente i 30°C sul resto del Centro-Sud. Sfioreremo queste temperature in maniera diffusa anche al Nord, specialmente nelle aree urbane della Pianura Padana.

DOMENICA – Quella festiva sarà un’altra bellissima giornata pienamente estiva con sole e con tanto caldo soprattutto al Centro-Sud e al Nord Est, qui in particolare tra Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna. Da segnalare che si arriveranno a toccare addirittura i 40°C sulle Isole maggiori (favorite ancora una volta le zone interne), i 35°C in città come Firenze e Bari e diffusamente i 33°C sul resto del Centro.

Correnti un po’ più instabili contribuiranno a mitigare invece l’atmosfera al Nordovest, dove la formazione di alcuni focolai temporaleschi interesserà in particolare la Valle d’Aosta e i settori montuosi di Piemonte e Lombardia, aree dove localmente i fenomeni potranno risultare anche di forte intensità, accompagnati da intense raffiche di vento e da grandinate.

Continua a leggere

Seguici anche su facebook! Grazie!!!