Affari

Batosta Bollette luce e gas, Aumenti assurdi ad Aprile. Ecco come avere subito il bonus da 70 euro anti crisi

A partire da aprile aumentano le bollette di luce e gas a causa dell’aumento dei prezzi delle materie prime. In particolare, per quanto riguarda l’elettricità una famiglia italiana dovrà spendere il 3,8% in più; mentre per il gas in media la stessa famiglia spenderà il 3,9% in più. Nonostante gli aumenti, la spesa complessiva annuale sarà inferiore rispetto a quella dell’anno passato. Nello specifico si pagherà lo 0,7% in meno per quanto riguarda l’elettricità con una spesa di circa 517 euro, 4 euro in meno rispetto il 2020. Il risparmio per quel che riguarda il gas sarà maggiore.

Si parla del 5,2% in meno rispetto l’anno scorso, per una spesa totale di circa 966 euro, 52 in meno rispetto al 2020. Il risparmio totale dovrebbe quindi essere di 56 euro. Perché paghiamo di meno complessivamente se le bollette sono aumentate? Grazie al taglia bollette previsto nel Dl sostegni. L’aiuto arriverà proprio in questo secondo trimestre del 2021 e si rivolgerà a una platea di 3,7 milioni di italiani, per un totale di 600 milioni di risparmi. I titolari di esercizi commerciali ancora chiusi, infatti, riceveranno un particolare sconto sulle bollette nei mesi di aprile, maggio e giugno.

LEGGI ANCHE—> Batoste bollette di Luce e Gas: A Gennaio dovrete pagare 73 euro in più. Ecco cosa fare subito per evitare il salasso

Ogni persona avrà un risparmio di circa 70 euro al mese per chi ha un contratto con potenza di 15kW. Questo risparmio, sommato all’aumento delle bollette, determina la diminuzione del pagamento complessivo di tutta Italia di cui sopra. Nonostante questo, gli aumenti sono fortemente criticati dai consumatori. A parlarne è intervenuto Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori: “Per questo avevamo proposto all’inizio della pandemia di ridurre l’Iva sul gas al 10% sull’intero consumo e non solo sui primi 480 Smc annuali come è attualmente”.

Ma il governo, come sappiamo, è cambiato e adesso la proposta verrà nuovamente effettuata al Governo Draghi. “Sulla spesa degli italiani per luce e gas pesa una tassazione oramai insostenibile”, afferma il Codacons: “quasi la metà della bolletta del gas se ne andrà dall’1 aprile per oneri e imposte (il 43,1%), mentre per l’elettricità la tassazione pesa per il 33,1% su ogni fattura”. In particolare l’Arera afferma che l’aumento del costo delle bollette sia proporzionale all’aumento della richiesta che si è registrata tra il 2020 e il 2021 con gli italiani costretti in casa.

LEGGI ANCHE—> Allarme truffa: Ecco lo squillo che vi prosciuga il conto. La polizia: “Non rispondete a questi numeri e in questi orari”

Di conseguenza, sono aumentate anche le quotazioni delle principali commodities energetiche. L’aumento è guidato dal forte apprezzamento delle materie prime influenzato anche dalle attese per una prossima ripresa economica, sulla quale i mercati stanno scommettendo, ora che i piani vaccinali rendono più concreta l’uscita dalla pandemia. “Supportare le imprese in questi mesi è quindi – dice il presidente dell’Autorità, Stefano Besseghini – una scelta prioritaria”. L’aumento delle bollette è attualmente irreversibile, sapremo poi se il Governo deciderà di ridurre l’Iva. Continua a leggere altre notizie su Piudonna.it e dal tuo cellulare su FacebookInstagram e Google News.