Fatti

Carlo Cracco, dopo anni tutta la verità sull’addio a Masterchef “Fatto fuori per Orgoglio, ecco cos’è successo davvero”

cracco masterchef

E’ passato molto tempo da quando Carlo Cracco ha abbandonato Masterchef, ma solo oggi il famoso chef rivela il vero motivo della sua decisione. Essere giudice del più acclamato programma televisivo dedicato alla cucina, nella patria della grande cucina, gli ha donato grande visibilità. I concorrenti gareggiano per realizzare il loro sogno e diventare MasterChef d’Italia, ma ogni loro piatto deve superare il rigido controllo di alcuni tra i cuochi più rinomati del panorama italiano: Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri, che spesso fan tremare i poveri aspiranti chef.

Con loro un tempo c’era anche Carlo Cracco, che improvvisamente ha deciso di abbandonare il programma, lasciando nello sconforto totale i suoi fan affezionati. Sono stati moltissimi i gossip ruotati intorno all’uscita di scena dello chef. La maggior parte riguardavano un litigio avvenuto con il collega, Joe Bastianich. Del resto, le personalità molto forti dei giudici di Masterchef non potevano andare certo sempre d’amore e d’accordo. Ma, a detta di molti, i due avrebbero superato ogni limite, determinando così il voltafaccia di Cracco, che ha scelto di non far più parte della trasmissione.

LEGGI ANCHE—> Carlo Cracco choc: “A Masterchef è tutto finto. Ecco cosa succede davvero dietro le quinte. Per questo sono andato via”

Ad avvalorare ancor più l’ipotesi di un litigio come motivazione dell’abbandono di Carlo Cracco, le parole dette dal suo collega Joe Bastianich poco dopo la sua uscita: “Carlo Cracco è un presuntuoso. Il suo addio a Masterchef? Morto un papa se ne fa un altro. Lavoriamo insieme, ma abbiamo opinioni diverse e questo è un qualcosa che ci sta. Bruno Barbieri a volte è troppo purista e mi fa arrabbiare. Antonino Cannavacciuolo parla napoletano e io non lo capisco”. Non solo Bastianich, si è parlato anche di un litigio con Sky, emittente che trasmette la trasmissione.

Ma Carlo Cracco ha successivamente continuato a collaborare con altri programmi Sky, annullando così le male lingue. Oggi, dopo molto tempo dalla sua uscita di scena, ha deciso di tornare a parlare delle motivazioni che lo hanno spinto lontano da Masterchef. Soprattutto, ha voluto togliere ogni dubbio ai telespettatori riguardo il presunto litigio con Joe Bastianich. “Devo pensare a costruire il futuro, mio e di tutto lo staff. E anche della cucina italiana” sono queste le parole con cui lo chef ha voluto far comprendere che la sua scelta è stato solo ed esclusivamente lavorativa.

Leggi anche: Cocaina al ristorante, Il Famoso giudice di Masterchef confessa: “Ne fanno uso tutti”

Carlo Cracco ha voluto dedicarsi interamente alla sua catena di ristoranti. Nell’ultimo anno si è ritrovato a dover fronteggiare anche la pandemia di Covid-19, un periodo assolutamente poco semplice per il suo mestiere. “Ho perso un dipendente su tre. A febbraio dello scorso anno avevo 97 dipendenti, adesso una sessantina, ma con le prossime aperture il saldo potrebbe essere positivo”. La cosa più importante per non fallire secondo lo chef è reinventarsi: “Ti reinventi ogni giorno. Io non ho mai chiuso Cracco in Galleria. Abbiamo iniziato a produrre cibo da esporto. L’abbiamo fatto non per una questione di sopravvivenza ma di orgoglio”. Seguiteci anche sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM 

cracco masterchef
cracco masterchef