Scuola

Choc a scuola, Insegnante litiga col preside e stramazza a terra: Arrivano i carabinieri

Choc a scuola, Insegnante litiga col preside e stramazza a terra: Arrivano i carabinieri

Un’insegnante sarebbe stata aggredita verbalmente dal preside dell’istituto in cui lavora, per una questione di parcheggio. Teatro di quanto accaduto, ieri mattina, l’istituto Diaz di Ottaviano. La donna è stata costretta a ricorrere alle cure del 118 e ha chiamato i carabinieri denunciando l’episodio. L’aggressione, verbale, avrebbe causato un malore all’insegnante, svenuta.

A quanto pare il preside le avrebbe impedito di utilizzare il parcheggio interno alla scuola in base a un ordine di servizio che – secondo accertamenti compiuti dai carabinieri – sarebbe stato firmato dopo il malore e il conseguente arrivo dei militari. La donna, sotto choc, è stata sedata ed ora è a casa sua. S’indaga sull’accaduto.

Parcheggio a scuola cosa dice la normativa e che ruolo ha il preside

Se la scuola dispone di un parcheggio interno il Dirigente scolastico dovrà provvedere al controllo della regolamentazione di transito e pubblicare gli opportuni avvisi; se l’ingresso è consentito solo al personale della scuola , controllare che siano posti ben in vista i cartelli del divieto ed eventualmente emanare una circolare ai genitori (e agli studenti se scuola superiore) per informare tutti di tale divieto.

Quindi il parcheggio all’interno del cortile scolastico è di norma consentito al personale docente, tranne antecedenti divieti ( in questo caso il divieto sarebbe stato firmato solo successivamente all’episodio di scontro). Il Ds deve solo vigilare sulla corretta esecuzione delle norme, e non sulla possibilità di entrare o meno

In questo caso saranno ora i carabinieri ad indagare se trattasi o meno di abuso di potere nei confronti dell’insegnante. La donna al momento è a casa in malattia e par che versi in stato di frustrazione per la paura di dover tornare a scuola.



Continua a leggere

Seguici, basta un like!