Lifestyle

Come Preparare la Tua Acqua Santa col rito Cattolico in casa per la benedizione di Pasqua

Come Preparare la Tua Acqua Santa col rito Cattolico in casa per la benedizione di Pasqua

Molte religioni usano l’acqua santa per purificare, proteggere e benedire. In genere viene santificata da un prete o da una figura che occupa un ruolo analogo nella chiesa ed è considerata santificata solo se benedetta. In questo periodo di emergenza Coroinavirus sarà per molti impossibile recarsi in Chiesa per procurarsi l’acqua. E allora ecco una breve guida, èer santificare la tua acqua. Ognuno di noi, che ha ricevuto il sacramento della cresima può infatti celebrare questi riti i9n situazione di emergenza.

Acqua Santa Cattolica: Come prepararla a casa

Procurati del sale e benedicilo. Prima dell’acqua santa, devi preparare del sale santo. Per la cronaca, il sale è utilizzato soprattutto come conservante. Il fatto che sia benedetta, non rende l’acqua eterna! Ecco come santificare il sale:

  • “La benedizione del Padre Onnipotente sia su questa creatura di sale, che tutto il male e gli ostacoli siano gettati via, e che tutto il bene possa entrare perché senza di Lui l’uomo non può vivere. Pertanto Ti invoco e Ti benedico affinché Tu mi aiuti”. – La Chiave di Salomone, Libro II, Capitolo Quinto.
Leggi ad alta voce il Salmo 103. Se non hai a disposizione la Bibbia, ecco il testo:“Benedici il Signore, anima mia, quanto è in me benedica il Suo santo nome. Benedici il Signore, anima mia, non dimenticare tanti Suoi benefici. Egli perdona tutte le tue colpe, guarisce tutte le tue malattie; salva dalla fossa la tua vita, ti corona di grazia e di misericordia; Egli sazia di beni i tuoi giorni e tu rinnovi come aquila la tua giovinezza. Perché Egli sa di che siamo plasmati, ricorda che noi siamo polvere. Come l’erba sono i giorni dell’uomo, come il fiore del campo, così Egli fiorisce. Lo investe il vento e più non esiste e il Suo posto non lo riconosce. Ma la grazia del Signore è da sempre, dura in eterno per quanti Lo temono; la Sua giustizia per i figli dei figli, per quanti custodiscono la Sua alleanza e ricordano di osservare i Suoi precetti. Il Signore ha stabilito nel cielo il Suo trono e il Suo regno abbraccia l’universo. Benedite il Signore, voi tutti Suoi angeli, potenti esecutori dei Suoi comandi, pronti alla voce della Sua parola. Benedite il Signore, voi tutte, Sue schiere, Suoi ministri, che fate il Suo volere. Benedite il Signore, voi tutte opere Sue, in ogni luogo del Suo dominio. Benedici il Signore, anima mia”.

Fase 2: procurati acqua naturale e unisci il sale Santo

Procurati dell’acqua naturale. Se ti è possibile, cerca di recuperare un po’ di acqua piovana, o se proprio non puoi usa un’acqua imbottigliata con pochissimo residuo fisso. Evita quella di rubinetto perché potrebbe contenere del fluoro o del cloro. Per prima cosa filtrala per non avere dell’acqua santa sporca!
Prendi del sale santo e spargilo nell’acqua. Mentre lo fai, ripeti queste parole che sono tratte dalla Chiave di Salomone, Libro II, Capitolo Quinto:

  • “Io ti esorcizzo, oh Creatura dell’Acqua, nel nome di Colui che ha creato te e ti ha dato forma separandoti dalla terra asciutta, così che tu metta a nudo gli inganni del Nemico, che tu getti via tutte le impurità e le cose immonde degli Spiriti del Mondo dei Fantasmi, così che non possano farmi del male grazie alla virtù di Dio Onnipotente che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen”.
Recita le preghiere che vengono usate dai preti cattolici. Hai due scelte:Prima preghiera: “Noi aiutiamo nel nome del Signore. Creatore del cielo e della terra. Sale, creatura di Dio, io caccio il demonio da te in nome del Dio vivente, del vero Dio, del santo Dio, dal Signore che ha ordinato che tu fossi gettato nell’acqua di sorgente da Eliseo per guarire la sua sterilità. Che tu possa essere un sale puro, un mezzo di guarigione per coloro che credono, una medicina per il corpo e per l’anima di tutti coloro che ti useranno. Possano tutte le idee demoniache dell’intervento del diavolo, la sua malizia, la sua astuzia essere allontanate dal luogo dove vieni cosparso. E che ogni spirito immondo sia respinto da Colui che verrà a giudicare i vivi e i morti con il fuoco. Amen”.

Seconda preghiera: “Onnipotente Dio Eterno, umilmente mi appello alla tua misericordia per benedire questa creatura, il sale, che hai donato all’uomo. Possano tutti coloro che lo usano trovare in esso un rimedio per il corpo e l’anima. E che tutto ciò che lo tocca o ne viene cosparso possa essere senza impurità, libero dall’influenza del maligno; per Cristo Nostro Signore. Amen”.

Fase 3 Esorcizza l’acqua

Esorcizza l’acqua. A questo punto devi purificare l’acqua e liberarla dai demoni e dalle impurità (si tratta proprio di una forma di esorcismo):

  • “Acqua, creatura di Dio, allontano il demonio da te nel nome di Dio Padre Onnipotente, nel nome di Gesù Cristo, Suo Figlio, Nostro Signore e per la forza dello Spirito Santo. Che tu possa essere acqua pura, capace di allontanare tutta la potenza del nemico per sradicare il nemico stesso e i suoi angeli caduti. Te lo chiedo per il potere di Nostro Signore Gesù Cristo che viene a giudicare i vivi e i morti e il mondo con il fuoco”.

Fase 4 termina il rito

Termina il rito. Mentre aggiungi l’ultima quantità di sale nell’acqua pronuncia queste parole: “Possano questo sale e questa acqua mescolarsi; nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”. Una volta che hai mescolato un paio di cucchiaini di sale nell’acqua santa e questo si è sciolto completamente, il rito si conclude con un’altra preghiera. In questo caso hai tre possibilità fra cui scegliere:Prima preghiera: “O Dio, che per il bene dell’uomo hai arricchito l’acqua dei più meravigliosi misteri, ascolta la mia preghiera, benedici questo elemento che ora è stato preparato durante diversi riti di purificazione. Che questa Tua creatura, se usata per i Tuoi misteri e per la Tua grazia, possa cacciare i demoni e allontanare la malattia. Che tutto ciò che bagni nelle case e nei raduni dei Tuoi fedeli possa essere purificato e liberato da ciò che è offensivo; che non lasci nessun alito di contagio, nessuna traccia di corruzione; che tutte le insidie e gli agguati del nemico svaniscano nel nulla. Con l’aspersione di questa acqua, che tutto ciò che nuoce alla pace e alla sicurezza degli occupanti di questa casa possa essere allontanato, in modo che chi invoca il Tuo santo nome conosca il benessere che desidera e possa essere al riparo da ogni pericolo. Per Cristo Nostro Signore. Amen”.

Seconda preghiera: “Signore, fonte di forza irresistibile e re di un regno invincibile, glorioso conquistatore; che frena la forza dell’avversario, mette a tacere il clamore della sua rabbia e sottomette con valore la sua malvagità, con umiltà ti preghiamo, o Signore, di guardare con favore a questa creatura di acqua e sale, di lasciare che lo splendore della tua bontà ricada su di essa e di santificarla con la rugiada della Tua misericordia, così che ovunque venga cosparsa e ovunque il Tuo santo nome venga invocato, ogni assalto dello spirito immondo venga respinto e la minaccia del veleno del serpente venga allontanata. Per noi che supplichiamo la tua misericordia, che lo Spirito Santo possa essere sempre con noi; per Cristo Nostro Signore. Amen”.

Terza preghiera: “Signore, che per la salvezza del genere umano hai creato i più grandi misteri di questa sostanza. Nella Tua misericordia, ascolta le nostre preghiere e riversa la Tua potenza in questo elemento di benedizione che è stato preparato con tanti riti di purificazione. Possa questa creatura contenere la Tua grazia divina per allontanare il demonio e le malattie, così che ogni cosa che venga con essa cosparsa nelle case e nelle abitazioni dei fedeli sia libera dal pericolo e dalle impurità. Che nessuno spirito pestilenziale, che nessuna corruzione possa restare in questi luoghi, possano tutti i piani del nemico essere distrutti. Che qualunque cosa possa turbare la sicurezza e la tranquillità di chi vive in questa casa possa essere messa in fuga da questa acqua, in modo che coloro che invocano il Tuo Santo Nome possano essere protetti da ogni attacco. Per Nostro Signore. Amen”.

Leggi anche: San Filippo Neri, il protettore degli Insegnanti: Ecco la preghiera dei docenti per chiedere la sua protezione

Seguiteci anche sui nostri profili  Su Facebook e su INSTAGRAM