Scuola

Concorso Infanzia e primaria, Saranno favoriti i docenti con questi titoli di insegnamento

Concorso Infanzia e primaria, Saranno favoriti i docenti con questi titoli di insegnamento

In un passaggio presente nella nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza 2019, tra le strategie di riforma del Governo relative alla scuola, è prevista l’assunzione di più insegnanti di alcune materie specifiche nella scuola primaria.

Secondo quanto si legge nel documento, ad essere reclutati saranno docenti con titoli idonei all’insegnamento della lingua Inglese, della Musica e dell’Educazione Motoria nella scuola primaria.

 

Un obiettivo che sarà raggiunto anche considerando l’organico già disponibile, utilizzando docenti abilitati all’insegnamento per la primaria ed in possesso di competenze certificate nelle materie da approfondire.

Inoltre, l’obiettivo del governo è di creare nuove classi di concorso, rivolte all’insegnamento di Inglese, Musica e Motoria alla primaria. In particolare si rimetterà mano alla disciplina relativa all’organizzazione delle attività sportive scolastiche.

Concorso Ordinario Infanzia e primaria: Il Bando a Maggio

Il bando del concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e primaria dovrebbe essere quasi pronto, almeno secondo quanto affermato dal Ministro Bussetti i primi di aprile a margine di un Convegno a l’Aquila.pè

Queste le parole del Ministro:

Per il bando sull’infanzia primaria siamo quasi pronti, avevamo pensato 10 mila posti e siamo riusciti ad averne 16 mila.

Requisiti partecipazione

Possono partecipare al concorso per i posti comuni i docenti in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • diploma magistrale e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali entro l’a.s. 2001/02, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia
  • laurea in Scienze della Formazione Primaria o analogo titolo estero equipollente.

Per i posti di insegnamento sul sostegno è richiesta inoltre la specializzazione.

Prove e valutazione

Il concorso si articola in:

  • eventuale prova pre-selettiva (qualora le domande di partecipazione siano superiori a tre volte il numero dei posti)
  • prova scritta
  • prova orale
  • valutazione titoli

Per quanto riguarda i titoli, questa la tabella

Le commissioni dispongono di 100 punti40 per la prova scritta; 40 per la prova orale20 per i titoli.

Valutazione preselettiva

Il punteggio conseguito nella prova non concorre a costituire il punteggio utile ai fini della graduatoria finale.

La valutazione dell prova avviene assegnando a ciascuna risposta esatta punti 1, 0 (zero) alla risposta errata o non data

Valutazione prova scritta

La commissione assegna un punteggio massimo di 40 punti.

A ciascuno dei due previsti quesiti a risposta aperta è assegnato un punteggio tra 0 (zero) e 18, che sia multiplo intero di 0,5.

Al quesito in lingua inglese, articolato in otto domande a risposta chiusa, è assegnato un punteggio compreso tra 0 e 4, corrispondente a 0,5 punti per ciascuna risposta esatta.

La prova è superata con un punteggio minimo di 28/40.

Valutazione prova orale

La commissione assegna un punteggio massimo di 40 punti.

La prova è superata con un punteggio minimo di 28/40.

Immissioni in ruolo

Avverranno da settembre 2020. Al concorso spetta il 50% dei posti (l’altro 50% alle GaE). Di questo 50%:

  • 25% al concorso straordinario
  • 25% al concorso ordinario

Qui la bozza del decreto (i posti inizialmente 10.813, saranno 16.000)