Lifestyle Psicologia

La top ten dei libri da regalare a Natale: Ecco i migliori 10 del 2019 che non possono mancare sotto l’albero

La top ten dei libri da regalare a Natale: Ecco i migliori 10 del 2019 che non possono mancare sotto l’albero

Il miglior regalo di Natale di sempre? Non c’è dubbio: un libro. Sia per gli altri sia per voi stessi. Regalate e regalatevi una buona lettura: sarà come fare un viaggio verso mete lontane. Ritornando più arricchiti di quando siete partiti. Abbiamo selezionato 10 libri appena usciti perfetti da leggere durante le vacanze natalizie o da fare trovare impacchettati sotto l’albero a chi volete bene. Dai thriller ai romanzi biografici, passando per le storie d’amore e i noir, ce n’è per ogni gusto. Ecco la classifica

 

01-john-grisham

L’avvocato degli innocenti, di John Grisham

L’ultimo libro di John Grisham si preannuncia come tutti i titoli di quest’autore: è già bestseller. L’avvocato degli innocenti racconta di Quincy Miller, un ragazzo di colore che è stato arrestato con l’accusa di avere assassinato un avvocato di cui era stato cliente. Nonostante le poche prove e un movente difficilmente credibile, Quincy viene condannato all’ergastolo.

Dopo ventidue anni di carcere, il ragazzo si decide a scrivere una lettera alla Guardian Ministries, i cosiddetti “padri guardiani”, una fondazione no profit che si occupa di dimostrare l’innocenza dei propri assistiti salvandoli dalla pena di morte. Cullen Post è a capo di questa organizzazione e farà di tutto per salvare la libertà e la dignità di Quincy Miller. Che scopriremo essere stato incastrato… Un capolavoro del genere poliziesco e thriller che riesce ad amalgamare suspense, azione e colpi di scena in un impasto perfetto.

 

02-paolo-zagari

Soli, bastardi e sentimentali, di Paolo Zagari

Soli, bastardi e sentimentali è una commedia di pensieri che si compone di vari capitoli intitolati ai propri protagonisti. In ciascuno un personaggio racconta in prima persona e in presa diretta la propria storia, in una narrazione in soggettiva che appare molto cinematografica. Una costellazione di piccoli episodi dispersi nel tempo e nello spazio, apparentemente staccati uno dall’altro ma che in verità sono intessuti dallo stesso fil rouge: vita vera vissuta senza filtri. L’unico filtro ammesso? L’ironia, palpitante e a tratti spietata.

I vari personaggi di questo romanzo corale parlano di amore, di lavoro, di tradimenti, di figli, di sesso, di ambizione, di carriera, di televisione, di caffè, di cibo, di vino. E infine di morte. Un’esperienza di lettura diversa che fa riflettere. E sembra catapultare il lettore all’interno di questa compagnia di personaggi. Che, nonostante le maschere, sono più di carne e sangue che di carta e pensiero.

La top ten dei libri a regalare a Natale: Ecco i migliori 10 del 2019 che non possono mancare sotto l’albero

03-donato-carrisi

La casa delle voci, di Donato Carrisi

Il maestro del thriller italiano torna in libreria con un nuovo titolo imperdibile. La casa delle voci di Donato Carrisi racconta la storia di Pietro Gerber, psicologo infantile specializzato in ipnosi. Lo chiamano proprio “l’addormentatore di bambini” perchè in tutta Firenze è il numero uno, motivo per cui la polizia si rivolge a lui quando bisogna fare emergere dalla memoria fragile dei più piccoli ricordi traumatici ed eventi drammatici. Pietro si ritroverà a trattare eccezionalmente una donna adulta, Hanna Hall, tormentata da un ricordo vivido e tremendo. Il ricordo di un omicidio a cui ha assistito da bambina.

04-cercami

Cercami, di André Aciman

Dopo Chiamami con il tuo nomeCercami è il nuovo romanzo di André Aciman che vi farà battere il cuore. Si apre con l’incontro casuale su un treno tra un professore di mezza età e una giovane donna: lui è Samuel, padre di Elio, e sta andando a Roma per tenere una conferenza. Ed è ansioso di rivedere suo figlio, un pianista affermato. Lei è una fotografa dal carattere ribelle che non si è mai trovata a proprio agio con le relazioni stabili. Eppure in quell’uomo maturo scopre la persona che avrebbe voluto conoscere tempo fa.

Tra i due nascerà un’attrazione fortissima, una passione travolgente che metterà in discussione tutte le loro certezze. Anche per il figlio Elio il destino ha in serbo un incontro inaspettato a Parigi. Ma nulla può fare sbiadire in lui il ricordo di Oliver, anche se ormai lui vive a New York una vita apparentemente serena, sposato e con due figli adolescenti. Eppure quella porta non si è mai chiusa del tutto…

05-scandalo-in-casa-mitford

Scandalo in casa Mitford. I delitti Mitford, di Jessica Fellowes

Ad Hyde Park nel 1928 si sta aprendo il ballo della famiglia Guinness, al culmine della stagione londinese. Negli ampi saloni di Grosvenor Place c’è tutta l’élite della società. Anche Nancy e Diana Mitford sono lì e la loro presenza non sfugge certo a Louisa Cannon, ex dama di compagnia delle sorelle Mitford che ha dovuto ripiegare su un lavoro come cameriera nelle cucine di Grosvenor Place. Un duplice omicidio inaspettato, quello di una giovane cameriera ritrovata esanime a terra e di una appesa al lucernario, farà precipitare la giornata nel caos. E nella morbosa curiosità di scoprire chi è stato a macchiarsi dell’orribile crimine.

L’indagine, affidata al detective Guy Sullivan, verrà però presto archiviata: le due cameriere stavano osservando la festa dal lucernario quando questo ha ceduto e le due giovani sono precipitate. Sette mesi dopo, Diana e Bryan Guinness convolano a nozze e partono per una luna di miele a Parigi all’insegna del glamour. Ma verranno coinvolti nello scandalo dell’improvviso e misterioso decesso di un amico di famiglia, Shaun Mulloney, trovato morto nel suo letto dopo una cena trascorsa assieme. E i legami con il decesso della cameriera a Hyde Park iniziano a emergere.

La top ten dei libri da regalare a Natale: Ecco i migliori 10 del 2019 che non possono mancare sotto l’albero

 

06-la-via-perfetta

La via perfetta. Nanga Parbat: sperone Mummery, di Daniele Nardi e Alessandra Carati

L’avventura di un uomo che, partendo dalla provincia di Latina, ha lasciato la propria firma nel mondo dell’alpinismo estremo. Si tratta di Daniele Nardi, coautore di questo romanzo da brividi assieme ad Alessandra Carati. «Se non dovessi tornare dalla spedizione desidero che Alessandra continui a scrivere questo libro, perché voglio che il mondo conosca la mia storia». Sulla Terra ci sono quattordici montagne che superano gli 8000 metri: il Nanga Parbat è una di queste. La nona in ordine di altezza e una delle più difficili da scalare, in particolare se la si affronta dallo sperone Mummery, che nessuno ha mai salito.

Nei suoi cinque tentativi di conquistare la vetta in invernale, Daniele Nardi lo ha provato quattro volte. Quel «dito di roccia e ghiaccio che punta dritto alla vetta» lo aveva letteralmente stregato. L’impresa di Nardi e del suo compagno di cordata, Tom Ballard, si è interrotta a un passo dalla conclusione. Ma Daniele, come fa ogni alpinista, aveva messo in conto che potesse accadere e si era rivolto ad Alessandra Carati. Hanno lavorato insieme per quasi un anno. Alessandra lo ha seguito al campo base del Nanga Parbat e, dopo essere rientrata in Italia, è rimasta in contatto con lui fino all’ultimo giorno. Nella posta elettronica aveva un’email che era un impegno: terminare il racconto che Daniele aveva iniziato.

07-l-architettrice

L’architettrice, di Melania G. Mazzucco

L’architettrice di Melania G. Mazzucco è ambientato nel Seicento e ha come protagonista Giovanni Briccio, un materassaio, pittore di poca fama, musicista, commediografo, attore e poeta. Briccio educa la figlia alla pittura e la lancia nel mondo dell’arte come fanciulla prodigio. Lei è Plautilla e arranca a fatica, trovando non poche difficoltà ad emergere nell’ambiente degli artisti romani in quanto donna. E di estrazione sociale bassa.

L’incontro con Elpidio Benedetti, aspirante scrittore prescelto dal cardinal Barberini come segretario di Mazzarino, finirà per cambiarle la vita. Melania Mazzucco torna al romanzo storico e al suo grande amore: la passione per l’arte. Tra fasti, intrighi, violenze e miserie della Roma dei papi, ci regala il ritratto di una straordinaria donna del Seicento. Plautilla, la prima architettrice della storia moderna.

08-ultimo-inverno-rasputin

L’ultimo inverno di Rasputin, di Dmitrij Miropol’skij

L’ultimo inverno di Rasputin di Dmitrij Miropol’skij è un romanzo che mescola ricostruzione storica e spy story per regalarci un quadro inedito e originale del periodo dominato dal cosiddetto “diavolo santo”: Grigorij Rasputin. Ambientato nel gelido inverno russo del 1916, incomincia con il ritrovamento di un cadavere nelle acque ghiacciate di un fiume. Si tratta dell’uomo scomparso che tutti stanno cercando: Grigorij Rasputin.

La condanna a morte del contadino, colpevole di una deleteria influenza politica e morale sullo zar e su sua moglie, era già stata decretata nelle piazze e nei salotti di Pietroburgo. Tuttavia la mano del boia che ha eseguito la sentenza è ignota. Incomincerà così un viaggio emozionante nel passato di questo personaggio enigmatico, in una trama intessuta di colpi di scena sapientemente architettati.

09-montel-7

7, di Montel

Se volete un libro davvero originale, allora segnatevi 7. Questo romanzo dal titolo numerico è ambientato fra Perugia e Roma, in un tempo sospeso che è un “eterno presente”. Qui vive la donna conosciuta come 7, osservata fra i 13 e i 26 anni: prima bambina viziata, poi creatura rapace. Tutto ha inizio con il suicidio di un vecchio caduto in miseria che squarcia i rapporti fra eredi superstiti. In una posizione privilegiata di aristocrazia danarosa, la storia di 7 non è comunque lontana dalla povertà di sue coetanee meno fortunate a livello economico e sociale. La sua povertà è quella dei sentimenti e degli affetti, spesso inariditi nelle famiglie in cui tutto ruota attorno al soldo e all’apparenza.

10-la-poltrona-ginepro

La poltrona di ginepro. Abbandonare il mondo per la libertà: la mia vita sulla Spiaggia Rosa, di Gianpaolo Melani e Mauro Morandi

La poltrona di ginepro. Abbandonare il mondo per la libertà: la mia vita sulla Spiaggia Rosa è il romanzo autobiografico perfetto per chi vuole lasciarsi alle spalle lo stress accumulato durante l’anno e salutare il 2020 con un relax degno di una fuga dalla realtà. In prima persona Mauro Morandi inizia il racconto della sua appassionante storia di “eremita contemporaneo”. Svelandoci come trent’anni fa sia partito in catamarano per raggiungere la Polinesia e abbandonare per sempre il mondo occidentale.

Tuttavia un problema di navigazione l’ha costretto a fermarsi nell’arcipelago della Maddalena dove ha scoperto l’isola di Budelli. Qui il guardiano avrebbe lasciato il suo incarico appena due giorni dopo. E da lì incomincia la sua avventura da pelle d’oca. Un romanzo che sembra una favola e che invece è realtà, raccontato con semplicità in presa diretta. Facendoci vivere in prima persona la storia di Mauro.

Continua a leggere

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3512269204 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Seguici, basta un like!


Don`t copy text!