Fatti Esteri

Terremoto, 31 morti in Albania, l’allarme: “Si avvicina”. Tra le vittime anche la fidanzata del premier

Terremoto, 31 morti in Albania, l’allarme: “Si avvicina”. Tra le vittime anche la fidanzata del premier

“Nuova scossa di terremoto in Albania, magnitudo 5,6 nei pressi di Tirana. Il sisma è stato registrato a una quarantina di chilometri dalla capitale, con epicentro nell’Adriatico. Le operazioni di soccorso per la scossa di martedì, che ha causato vittime e feriti, sono state momentaneamente sospese

Poco prima delle 16 una nuova forte scossa di terremoto è stata avvertita in Albania. La magnitudo è di 5.6 e l’epicentro nell’Adriatico. Il sisma è stato registrato a una quarantina di chilometri dalla capitale Tirana. Per ora non si registrano nuovi danni. Ieri, martedi 26 novembre, una scossa di magnitudo 6.2 ha colpito la costa settentrionale del Paese, nei pressi di Durazzo, provocando almeno 31 morti, tra cui due bambini, e oltre 650 feriti. Dopo la nuova scossa, il ministero della Difesa albanese ha annunciato che le operazioni di soccorso e ricerca dei dispersi sono momentaneamente sospese.

La nuova forte scossa è stata chiaramente avvertita anche in Montenegro e Kosovo. I media locali parlano di una prima scossa forte, seguita da altre di minore intensità (intorno a magnitudo 3). Nella giornata di ieri altre scosse avevano interessato il paese con numerosi morti ed altrettanti feriti. Durazzo la capitale più colpita, dove tra l’altro è crollato un noto hotel della zona. Nel pomeriggio nuove scosse avevano interessato la zona, costringendo tra l’altro le autorità a suggerire in forma del tutto precauzionale la chiusura della scuole in numerose città colpite dal sisma.

Centinaia inoltre, sono state le scosse di assestamento registrate, molte delle quali ripresa anche da numerose tv locali. Tali scosse, hanno reso ancor più complicate, in alcuni casi, le operazioni di scavo e di recupero, ed hanno gettato ancora di più, se possibile, nello sconforto centinaia e centinaia di donne ed uomini improvvisamente colpite da questa inaspettata tragedia. Puntuali le dimostrazioni d’affetto e promesse d’aiuto provenienti dai principali paesi europei, Italia, Francia, Germania, non hanno fatto mancare il proprio sostegno al governo albanese, cosi come la Turchia, subito resasi disponibile a forme di sostegno ed aiuto al popolo albanese.

Il paese resta oggi in attesa della fine di questo sciame sismico, per poter finalmente fare il punto della situazione, contare purtroppo il numero esatto di vittime, di feriti e provare a ricominciare a vivere dopo questa catastrofe che pesantemente gettato nello sconforto l’intera popolazione. Nel primo pomeriggio inoltre, due scosse sono state avvertite nel Tirreno con epicentro in mare nei pressi di Scalea. La prima alle 14.08, magnitudo 3,0, a 11 chilometri di profondità; lievemente più forte la seconda, 3.2, registrata alle 14.46 a una profondità di 12 chilometri. I dati sono stati rilevati dall’Ingv.

Terremoto, tra le vittime anche la fidanzata del figlio del premier con la sua famiglia

Tra le vittime ci sono anche la fidanzata di Gregor Rama, la 24enne Kristi Reçi, e la sua intera famiglia: ad annunciarlo è stato lo stesso Gregor in un post su Instagram. «Tra le numerose vittime di questa disgrazia c’è anche una persona vicina a me, insieme a suo fratello, alla madre e al padre», ha scritto. Gregor e Kristi si frequentavano da alcuni anni ma solo gli amici più intimi sapevano del loro legame. ( continua dopo la foto)

Kristi Reçi è stata trovata ieri tra le macerie di un palazzo di sei piani crollato a Durazzo per il devastante terremoto che ha colpito l’Albania. Lunghi capelli castani e occhi scuri, come si scorge dalle poche foto sul suo profilo Facebook, Kristi si era appena laureata in dermatologia all’Università di Tirana. Gregor è sempre rimasto lontano dai riflettori dei media e il fatto che la sua fidanzata sia tra le vittime sarebbe passato inosservato se non fosse stato per un post su Instagram che lui stesso ha pubblicato oggi per esprimere con parole semplici «la perdita di una persona a me vicina», morta «insieme al fratello, la madre e il padre».  ( continua dopo la foto)

Un’intera famiglia distrutta. «Solo due corpi sono stati estratti dalle macerie», ha scritto Gregor. Il corpo della fidanzata e di suo padre infatti sono stati tirati fuori già ieri, mentre poche ore dopo il post è arrivata notizia del ritrovamento anche dei cadaveri della madre e del fratello di Kristi.

Gregor si è laureato all’Accademia delle Belle arti di Tirana, sulle orme del padre, pittore, e anche del nonno, noto scultore albanese. Nato dal primo matrimonio di Rama, alla fine degli anni ’80, con una delle promettenti attrici del cinema albanese, nelle pochissime interviste concesse ai media Gregor non ha nascosto il particolare legame con la madre, «la persona che amo di più al mondo». Anche con il padre il rapporto sembra speciale, legato più all’arte che alla politica, che gli interessa meno. «Voglio che nei miei quadri la gente valuti quello che sono riuscito a dipingere, non il mio cognome», ha detto Gregor in un’intervista l’anno scorso in occasione della sua prima mostra.

Continua a leggere

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3512269204 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Seguici, basta un like!