Focus Autismo

A scuola con l’X Fragile: Se non lo conoscete non potete aiutarli. Al via corsi di formazioni gratuiti per docenti

A scuola con l’X Fragile: Se non lo conoscete non potete aiutarli. Al via corsi di formazioni gratuiti per docenti

Formare per conoscere e crescere. Al via due appuntamenti, il 7 e il 14 ottobre prossimo, per imparare e studiare la sindrome dell’X Fragile. L’incontro è rivolto agli insegnanti e al personale, anche non specializzato, per non essere mai impreparati ad accogliere nella propria vita chi ne soffre. Si svolgerà nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo Massaia di San Giorgio a Cremano, al Corso Umberto I. Dopo i saluti istituzionale del Dirigente Scolastico Vincenzo De Rosa, interverranno la psicoterapeuta Beatrice Coletti e la vicepresidente della stessa Associazione X Fragile Laura Soria.

L’idea nasce dalla volontà di informare, ma soprattutto formare il corpo docente ma soprattutto genitori. E’ rivolta alle persone che devono prepararsi ad affrontare un cammino che può sembrare diverso, ma è lo stesso di quello che percorre ogni giorno un genitore di un bambino che non è affetto da questo tipo di sindrome. Non solo. E’ fondamentale che un papà e una mamma arrivino preparati, che sappiano di cosa si sta parlando. Ma che, soprattutto, possano confrontarsi con gli insegnanti e le istituzioni da persone preparate.

Molto spesso madri e padri non sanno come affrontare delle situazioni. Le mancanze di sostegno in una scuola, la defezione di accudienti igienico materiali, assistenti specializzati alla comunicazione ed all’autonomia, creano non pochi problemi.

Il fine degli incontri organizzati dall’Associazione X Fragile è quello di preparare i genitori ad affrontare questo tipo di situazioni ottenendo diritti per i propri figli.

La Campania, purtroppo, rimane fanalino di coda tra le regioni attrezzate ad accogliere bimbi con questa sindrome. Il dato è emerso grazie ad un sondaggio istituito da Diritti in Movimento. Bisogna, quindi, puntare all’informazione e alla formazione delle mamme e dei papà con figli disabili. Solo così si può iniziare un percorso inclusivo reale.



E’ importante cambiare l’aspetto culturale, far emergere le abilità ed abolire col tempo il concetto di disabilità. I bambini affetti da X Fragile sono forti e vulnerabili proprio come chi non è ne è affetto. L’incontro rientra nel progetto “Formazione per Inclusione” sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese

Continua a leggere

Seguici, basta un like!