Fatti

Alimentazione e Nutrizione in gravidanza, perché scegliere il Prosciutto di San Daniele senza più rischio Toxoplasmosi

Esistono tanti fattori diversi che aiutano a vivere serenamente una gravidanza, come potersi concedere momenti di relax, avere il supporto della famiglia e affidarsi ad una alimentazione sana e gustosa, che faccia bene al corpo e anche all’umore. Troppe rinunce ( come quella del prosciutto crudo) finiscono infatti per fare sentire una futura mamma un po’ frustrata e si sommano alle difficoltà e ai momenti di stanchezza comunque presenti anche nella migliore delle gravidanze.

Una dieta salutare deve quindi abbandonare la dimensione punitiva ed includere alimenti ricchi di sostanze nutritive come frutta e verdura, lavandola ovviamente molto bene, e alternare carne, pesce, legumi e latticini per un pieno di proteine. Resta valido il consiglio di non abbuffarsi, perché sfortunatamente il mito del “mangiare per 2” è ormai stato sfatato. Moderare le calorie non vuol dire però rinunciare alle gioie della tavola. Non è corretto, per esempio, mettere al bando il prosciutto crudo che viene spesso additato come possibile responsabile di contagio da toxoplasmosi.

Il Prosciutto San Daniele è sicuro in gravidanza, le indicazioni del Ministero della Salute

In realtà, se si attinge ad un prodotto di alta qualità, dalla filiera controllata come il Prosciutto di San Daniele, non si corre alcun rischio. Anche fra le indicazioni del Ministero della Salute sui cibi da evitare in gravidanza non compare il prosciutto crudo, mentre sono invece promossi a pieni voti in generale gli alimenti stagionati, che proprio grazie alla lavorazione a cui sono sottoposti, come salatura e refrigerazione, risultano essere particolarmente sicuri.

Nello stesso tempo, questo prosciutto DOP racchiude il meglio di una lavorazione artigianale tramandata da generazioni, che vede l’impiego di soli 3 ingredienti: carne suina selezionata, sale marino e il microclima tipico di San Daniele del Friuli. Solo così si ottiene il suo sapore unico, famoso e apprezzato ormai in tutto il mondo. Anche le donne incinte possono godere di questa prelibatezza in tutta tranquillità, traendo preziosi sostanze come vitamine, proteine nobili e sali minerali, importanti all’interno di una alimentazione bilanciata e sana. Mangiare bene durante la gravidanza favorisce la crescita regolare del bambino, oltre a donare alla donna forza e buonumore.

Il prosciutto crudo come valore aggiunto in gravidanza

Come sottolineato dall’articolo sul blog San Daniele Magazine sul tema prosciutto crudo in gravidanza, Il San Daniele DOP può diventare un elemento importante da inserire nella dieta delle future mamme: è possibile consumarlo da solo come spuntino, ma anche utilizzarlo come ingrediente di sfiziose ricette, sempre più diffuse e amate. Oltre ai classici abbinamenti, si possono infatti sperimentare accostamenti più originali ed intriganti unendolo per esempio ad un fresco gazpacho di pomodori e peperoni, oppure una bowl di prosciutto e verdure, ideale in questa stagione calda. Fantasia, sapore e salute si possono facilmente coniugare dando vita a piatti buoni e colorati, che permettono di soddisfare il bisogno di nutrimento, senza alcuna rinuncia.

I lunghi mesi della gravidanza a volte sembra proprio non passino mai, diventa importante
quindi renderli più piacevoli possibile ed informarsi correttamente su ciò che davvero si può o non si può mangiare, per aprirsi la strada ad un alimento così buono, che viene spesso accantonato a fatica fino al momento del parto. La vera novità è che questi sforzi non sono per nulla necessari e che invece inserire il Prosciutto di San Daniele DOP nella dieta della gravidanza rappresenta un significativo
valore aggiunto sotto numerosi punti di vista.

LEGGI ANCHE—> Arriva il Bonus animali domestici: 200 euro a tutti senza Isee e social card cane e gatto da 1000 euro l’anno. Come fare

Per continuare ad avere news, gossip, ricette e tanto altro, seguiteci anche sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM