Scuola

Bimbi ‘vietati’ ai colloqui con le maestre, ma non tutti lo sanno. “Li ho dovuti lasciare fuori”

Bimbi ‘vietati’ ai colloqui con le maestre, ma non tutti lo sanno. “Li ho dovuti lasciare fuori”

Ha suscitato perplessità e qualche disagio la decisione del Primo circolo didattico di Termoli di non permettere ai bambini di entrare a scuola durante i colloqui pomeridiani con gli insegnanti tenuti martedì scorso nel plesso della Primaria di Santa Maria degli Angeli, a Difesa Grande.

Lo racconta una mamma, decisamente amareggiata da quanto successo. “I bambini non potevano entrare a scuola durante i colloqui fra genitori e insegnanti.

Non discuto la decisione, né il comportamento dei bidelli che non hanno permesso loro di entrare. Dico solo che andava fatta maggiore informazione”.

Infatti la donna ha scoperto il provvedimento solo quando ha fatto per varcare la soglia di ingresso del plesso, accompagnata dai suoi tre bambini, di 9, 6 e 4 anni.

“Probabilmente c’era una circolare sul sito, ma io non lo sapevo. In altre occasioni, per comunicare qualcosa ai genitori, veniva dato ai bambini un foglietto da far firmare. Come mai stavolta non è accaduto?“.

La mancata informazione ha creato un vero problema. “I bidelli sono stati anche gentili e disponibili, perché hanno dato un’occhiata ai miei figli rimasti fuori.

Io però ero preoccupata e dopo aver parlato velocemente con le maestre sono andata a riprenderli. Non si possono lasciare dei bambini da soli in quel modo, la scuola avrebbe dovuto avvisare tutti”.