Fatti Esteri

Elisabetta lascia il trono, Una fonte di palazzo spiffera la notizia: ” Ecco chi sarà il nuovo Re”

Elisabetta lascia il trono, Una fonte di palazzo spiffera la notizia: ” Ecco chi sarà il nuovo Re”

Londra – Bye bye Elizabeth. Nonostante sia la più amata della “Ditta” e l’ammiraglio più capace di mantenere la corazzata Royal Family sulla rotta giusta evitando marosi – gossippari e non – la regina Elisabetta potrebbe restare sul trono di Buckingham Palace per meno di 24 mesi. Massimo diciotto, per l’esattezza. Come ha spifferato al Mail la solita fonte ben informata di palazzo e come riporta Il Secolo XIX. Va da sé, sempre secondo il quotidiano, che l’erede al trono sarebbe Carlo, il primogenito.

Non ci sarebbe insomma il salto di una generazione – come s’era ventilato sino a qualche anno fa – con William e Kate al posto di Elisabetta e Filippo. Lasciando con un palmo di naso il rubizzo Charles e Camilla. E invece no. Forse dati i pessimi rapporti con Harry e Meghan, forse perché le due coppiette non sono più i “Fab Four”, che tanto avevano entusiasmato i tabloid e appassionato i sudditi, fatto sta che dato il momentaccio, il timone passa all’attempato Carlo. Tanto per non correre rischi.

Perdipiù dopo l’ultimo scandalo che ha coinvolto il principe Andrea. Prediletto dalla regina – è anche il figlio che più le somiglia – di fatto Andrea è stato defenestrato da “The Firm”. Direttamente da Carlo. Che avrebbe chiesto – e ottenuto la sua testa – dopo un colloquio con l’inossidabile principe Filippo e poi con la regina. Ma quando ormai la cacciata era cosa fatta.

Ed ecco il secondo segnale: Carlo sta ereditando il ruolo di “liquidatore” appartenuto per oltre mezzo secolo al principe delle gaffe: Filippo. Non a caso, su Andrea s’era con lui consigliato durante una visita a Sandringham. E poi, come non ricordare che era stato Filippo – lo scrisse mirabilmente Paolo Filo della Torre, in uno dei suoi tanti scoop – a spedire Harry in guerra in Afghanistan, dopo l’ennesimo scandalo. Stavolta carnascialesco. Il piccolo Windsor aveva indossato a una festa l’uniforme nazi “per scherzo”? In 24 ore, il nonno gli ha cucito addosso un’uniforme più attuale: esercito di Sua Maestà. Pronto per “divertirsi” al fronte.

Ora un provvedimento altrettanto duro è stato preso da Carlo, che non soltanto ha tagliato fuori il fratello Andrea – coinvolto nel sexy scandalo Epstein – dai doveri reali. Ma lo ha letteralmente fatto scendere dall’aereo che avrebbe dovuto portarlo in Barhein per una visita ufficiale. L’ultima, forse. Ma Carlo non gli ha concesso nemmeno l’onore delle armi, per così dire. A due giorni dalla partenza, Andrea è rimasto clamorosamente a terra. E non solo.

Tornato dalla Nuova Zelanda più battagliero dei maori che hanno danzato per lui e Camilla, l’erede al trono – entro 18 mesi – ha anche escluso il vivace Andrea dall’accoglienza dei leader della Nato, incluso Trump, al summit di martedì. C’erano praticamente tutti: Elisabetta II, Carlo, Camilla duchessa di Cornovaglia, Kate duchessa di Cambridge e via titolando… Con l’annunciata esclusione dei Meghan e Harry, impegnati negli Stati Uniti a riprendersi dalla stanchezza. Assente la coppietta stressata, brillava per assenza Andrea. Nonostante – scrive il Mail, dopo la soffiatona – abbia giocato un ruolo non da poco nella visita di Trump a Londra dei primi mesi del 2019.

Insomma, Andrea è out. Definitivamente. Il repulisti una volta assegnato a Filippo, ora è in mano a Carlo. Che ha eliminato Andrea. E che avrebbe poco meno di 74 anni, una volta nominato re. Sempre che la regina – amatissima nel Regno Unito e all’estero – davvero entro i prossimi 18 mesi abdichi in favore del figlio. Elisabetta avrebbe la stessa età di Filippo, 95 anni, quando ha deciso di ritirarsi dalle cariche pubbliche. Età incidentalmente coincisa con l’ultimo scandalo che l’aveva visto coinvolto: al volante di una delle Royal Rover, alquanto spericolato.

Soltanto per miracolo non c’era scappato il morto, nell’incidente provocato dal principe consorte. Ma insieme alla patente gli era stata tolta la possibilità di fare altri danni, anche verbali per via delle proverbiali – e meravigliose – gaffe. Difficile però pensare a un ritiro di Elisabetta. Certo, anche il 2019 per la sovrana è stato un annus horribilis al pari del 1992. Anche allora, uno tsunami di scandali conclusi con l’incendio del castello di Windsor. Per la cronaca costò 37 milioni di sterline riportarlo al suo splendore. Ma soprattutto stava per saltare la monarchia.

L’inossidabile Elisabetta II potrebbe davvero non poterne più. E dopo l’ultimo sgarbo – Natale senza il nipotino Archie, che resterà in America – potrebbe davvero aver acconsentito alla richiesta dello scalpitante Carlo. Nel 2016, aveva partecipato a 332 eventi, ridotti a 283 nel 2018. Diventati invece 507 per Carlo. L’uomo che voleva (disperatamente) farsi re.

Continua a leggere

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3512269204 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Seguici, basta un like!