Gossip

Michele Riondino torna in tv con un altro capolavoro di Camilleri: Addio al Giovane Montalbano, ecco cosa farà ora. Fan in delirio

Michele Riondino torna in tv con un altro capolavoro di Camilleri: Addio al Giovane Montalbano, ecco cosa farà ora. Fan in delirio

Montalbano Michele Riondino, finite le repliche: a breve un altro film tratto da un romanzo di Andrea Camilleri

Sono terminate le repliche de Il giovane Montalbano, pre-sequel della seguitissima fiction con protagonista Luca Zingaretti, leader d’ascolti pur non trattandosi di prime visioni. Ma la Rai ha deciso di continuare con il filone Camilleri proponendo una serie di film tratti dai suoi romanzi. Primo film ad andare in onda, al posto de Il giovane Montalbano con Michele Riondino, sarà La mossa del cavallo – C’era una volta Vigata. La pellicola è andata in onda per la prima volta il 26 febbraio di due anni fa.

Il commissario Montalbano, finito il pre-sequel: stasera la replica di un altro film by Andrea Camilleri

Dunque dopo le repliche de Il commissario Montalbano con Luca Zingaretti e Il giovane Montalbano con Michele Riondino, che hanno tenuto banco in prima serata su Rai1 per tanti lunedì, a fare compagnia al pubblico sarà, come suddetto, il film La mossa del cavallo – C’era una volta Vigata, anch’esso tratto da un romanzo di Andrea Camilleri. E il protagonista sarà sempre Michele Riondino, stavolta però nei panni di Giovanni Bovara.

La mossa del cavallo – C’era una volta Vigata: la trama

La trama del film con protagonista Michele Riondino (che potrebbe girare una terza stagione de Il giovane Montalbano) rivela che Bovara è il nuovo ispettore capo ai mulini a Montelusa, anno 1877. Siciliano di nascita e ligure di adozione, ragiona e parla come un uomo del nord, dunque non comprende le dinamiche mafiose siciliane. Le sue indagini lo portano a scoprire un sistema per evadere la tassa sul macinato e non solo. Per salvare la propria vita dovrà però ricorrere alle stesse strategie usate dai suoi aguzzini…

Dopo i Film di Camilleri una nuova serie su Rai 1

Chi sarà il successore del commissario Montalbano? Pare proprio che la Rai abbia già fatto la sua scelta. E sarebbe proprio Claudio Gioé. Ma vediamo in che modo… Il Commissario Montalbano, amatissimo e unico al mondo, sta per andare in pensione. Ma questo già lo sappiamo da tempo. Ecco dunque che la Rai sta correndo ai ripari. La Sicilia con le sue meravigliose bellezze, che hanno fatto da cornice alle avventure del commissario interpretato da Luca Zingaretti, non può assolutamente andare in pensione.

E così ecco che San Vito Lo Capo, perla siciliana di straordinaria bellezza, è stata scelta per sostituire Vigata. E al posto di Luca Zingaretti ecco che arriva il bravissimo Claudio Gioè. L’attore  è stato trovato già da tempo ed è stato indicato come degno successore del grande marito di Luisa Ranieri. La protagonista della serie tv, invece, risulta ancora top secret, anche se indiscrezioni vorrebbero che sia stata recentemente individuata durante un casting lampo. La curiosità è davvero tanta, come grande è l’aspettativa.

Il set del post-Commissario Montalbano scalpita per essere aperto

Il set della nuova serie necessita di essere aperto al più presto, dal momento che la produzione Palomar per la Rai ambientata in Sicilia dovrà essere pronta per andare in onda nei primi mesi del 2021, prima o dopo il Festival di Sanremo. La corsa contro il tempo  è iniziata: ad agosto inizieranno le riprese, quasi a volersi tutelare da una eventuale nuova ondata di Covid in autunno (speriamo proprio non accada, ma essere previdenti in questo periodo non è mai troppo).

Da quello che sappiamo, la serie tv si intitola Màkari, è una nuova produzione Palomar per la Rai, appunto, ambientata in Sicilia, ed è tratta da quattro storie dello scrittore-giornalista Gaetano Savatteri. Riuscirà la Rai a mantenere alta l’attenzione anche su questo post-Andrea Camilleri? Le premesse ci sono tutte.

Michele Riondino su Il giovane Montalbano rivela: “Non sono più credibile come giovane”

Raiuno sta trasmettendo in questi giorni le repliche del Giovane Montalbano, la fiction che nel 2012 ha lanciato l’attore Michele Riondino nella parte del personaggio di Luca Zingaretti da giovane, il commissario Salvo Montalbano, sempre basate sulle storie di Andrea Camilleri. Dopo l’addio del più grande Montalbano, quello di Zingaretti che ha confermato che non si registrarannop nuove puntate dell’amata fiction, i fan speravano di poter continuare a vedere il commissario nei panni di Riondino ma resteranno delusi.

LEGGI ANCHE—> Cesare Bocci choc: “Addio al Commissario Montalbano. Ecco la verità sulla decisione Rai e sull’abbandono di Zingaretti “

Michele Riondino è un artista completo e in grado di mostrare sempre un grande entusiasmo ad ogni impegno e grazie a questa nuova interpretazione ha saputo conquistare il pubblico. Dopo otto anni di acqua sotto i ponti ne è passata, l’attore resta legato alla fiction ma, come TvMia riporta, ha dichiarato: “Ormai ho superato i 40 anni, non sono più credibile come giovane e voglio ruoli da adulto, da papà”

Michele Riondino sulla fiction: “Resto molto legato”

L’attore della fiction Il giovane Montalbano (che, secondo un giornalista, finirà sui libri per il fenomeno di costume) è particolarmente legato alla serie tv nella quale ha recitato interpretando Salvo Montalbano da giovane (che, invece, da adulto è interpretato da Luca Zingaretti) non solo per le emozioni che questa gli ha regalato in quanto attore, ma sopratutto per la grande svolta che ha dato alla sua vita, è proprio sul set che ha conosciuto la madre delle sue due bambine: Frida e Irma.

“A quella fiction resto legato: su quel set, infatti, ho conosciuto la mia compagna“. Si, è proprio nella troupe de Il giovane Montalbano che lavorava in quegli anni la truccatrice romana Eva Nestori attuale compagna dell’attore. Insomma il giovane Montalbano ha regalato a Riondino anche l’incontro con la madre delle sue figlie, cosa di cui è particolarmente grato.

LEGGI ANCHE—-> L’Amica geniale 3 arriva in Tv: Ecco chi sono le nuove Elena e Lila e quando la prima puntata

Michele Riondino confessa: “Non gireremo nuove puntate”

Ora Michele Riondino  e la sua compagna Eva Nestori possono riguardare in televisione la fiction Il giovane Montalbano, in onda oggi 22 giugno su Raiuno, che li ha fatti conoscere e innamorare, insieme con le loro piccoline. Non solo: il successo de Il giovane Montalbano ha anche dato a Michele Riondino una grandissima popolarità.

Lui, un giovane sconosciuto di buone speranze, è stato in grado di reggere il confronto, seppure indiretto, con il mostro sacro Luca Zingaretti. Oggi, però, Michele Riondino guarda ben oltre la fiction che gli ha dato tanto, non ha più l’età per interpretare il giovane Salvo Montalbano, difatti: fa rivelato “Non gireremo nuove puntate del Giovane Montalbano” con grande delusione per tutti i fan

LEGGI ANCHE—> Luca Zingaretti dice addio al Commissario Montalbano, l’annuncio choc: “Ecco perchè non posso più farlo”

PE voi che ne pensate? Seguirete sempre il Commissario o preferite Zingaretti? Fatecelo sapere commentando Su Facebook anche su INSTAGRAM