Cucina

Pandoro di Natale, il dolce delle feste amato dai bimbi! Ecco il segreto per farlo super soffice, cosa aggiungere all’impasto

Pandoro

Scopriamo come preparare uno dei dolci natalizi più tipici in Italia, rivale del panettone: IL PANDORO, l’altro simbolo del Natale.
Tipico della tradizione pasticcera veronese, viene consumato prevalentemente durante le festività natalizie,

La ricetta moderna risale all’Ottocento, come evoluzione di un dolce veronese, il nadalin; alla fine dello stesso secolo Domenico Melegatti, fondatore dell’industria dolciaria veronese, brevettò un dolce morbido, a forma di stella a otto punte, opera di un pittore impressionista, il pandoro; fra gli ingredienti principali troviamo farina, zucchero, uova, burro, burro di cacao e lievito.

LEGGI ANCHE—> Il Pandoromisù: L’idea golosa, facile e veloce per trasformare il pandoro in un capolavoro di gusto

Un pandoro fatto in casa, con una preparazione abbastanza complessa che prevede diverse fasi  con molte ore di lavorazione;
la nostra versione prevede un pre-impasto, il lievitino, e molte ore di lievitazione, per ottenere un pandoro aromatico, digeribile e più duraturo.
La soddisfazione di presentare sulle vostre tavole natalizie questo soffice pandoro,  avvolto in una nuvola di profumato zucchero vanigliato, ripagherà di ogni sforzo!

Il pandoro tradizionale non contiene uvetta o canditi, come il panettone, ma al momento dell’apertura spolverato abbondantemente di zucchero a velo; ottimo gustato accompagnato da una deliziosa crema al mascarpone o crema inglese; oppure farcito di creme o ricoperto da uno strato di cioccolato.

Questo procedimento può essere effettuato manualmente in una ciotola, utilizzando un semplice robot o impastatrice, oppure Bimby funzione spiga.

ingredienti totali per il pandoro di Natale

  • 450 g di farina Manitoba
  • 50 g di acqua tiepida + 2 cucchiaini
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 180 g zucchero + 1 cucchiaio di zucchero
  • 3 uova intere + 1 tuorlo
  • 160 g di burro
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di vanillina (oppure i semini di una stecca di vaniglia)

procedimento:

lievitino

  • 16 g di lievito di birra (2/3 di cubetto)50 g acqua tiepida
  • 50 g farina Manitoba
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 tuorlo

in una ciotola preparate il lievitino per l’impasto del pandoro, unite e mescolare tutti gli ingredienti;
coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare in un posto caldo per un’ora (fino al raddoppio);

primo impasto

  • 200 gr farina Manitoba
  • 3 g di lievito di birra (metà di 1/3 rimasto del cubetto)
  • 30 g zucchero
  • 30 g burro
  • 2 cucchiaini d’acqua
  • 1 uovo intero

al lievitino aggiungete  il lievito di birra sciolto nell’acqua tiepida, lo zucchero, la farina il burro ammorbidito e l’uovo,
lavorate il composto per 5 minuti;
coprite e lasciate lievitare l’impasto del pandoro in un posto caldo per un’ora (fino al raddoppio);

secondo impasto

  • 200 g farina Manitoba
  • 150 g zucchero
  • 2 uova intere
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di vanillina (oppure i semini di una stecca di vaniglia)

smontate il primo impasto mescolando,
poi aggiungete le uova, lo zucchero, la farina, il sale, la vanillina,
lavorate il composto per 5 minuti,
coprite e lasciate lievitare in un posto caldo per un’ora (fino al raddoppio),
poi mettete l’impasto del pandoro in frigorifero per 1 ora;

sfogliatura

  • 130 g burro a temperatura ambiente

mettete l’impasto sulla spianatoia e lavoratelo (aiutandovi spolverandolo con poca farina),
formate un rettangolo e spalmate con il burro ammorbidito,
piegate in tre parti e mettete in frigo per mezz’ora;
rimettete l’impasto del pandoro sulla spianatoia e stendetelo formando un rettangolo,
piegatelo in tre parti nel verso opposto a quello precedente,
mettete in frigorifero per mezz’ora;
ripetete questa operazione per altre 2 o 3 volte;

stampo e cottura

racchiudete l’impasto per formare una palla (tirando tutti  i bordi nella stessa parte, per chiuderla),
imburrate e cospargete di zucchero a velo lo stampo,
mettete la palla d’impasto nello stampo, con la parte liscia e uniforme verso il fondo;
coprite e lasciare lievitare in luogo caldo per 6/10 ore (fino a che arriva vicino al bordo dello stampo);
infornate in forno caldo a 170° per 10 minuti,  poi a 160° per altri 20 minuti
(provate la cottura con uno stecchino).

Togliete il pandoro dallo stampo e lasciatelo raffreddare.
Gustate il pandoro di Natale avvolto da una nuvola di zucchero a velo profumata alla vaniglia.

Pandoro

ricette dal blog Caos&Cucina 

LEGGI ANCHE—> Rotolo di Pandoro al Tiramisù con Nutella: L’idea buonissima per riciclare il pandoro avanzato. Facile e senza cottura

Ti è piaciuta la ricetta? Condividila e manda le tue foto nel gruppo Facebook: Le ricette consigli e trucchi degli chef, continua a seguirci sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM