Donne Salute

Rinoplastica, migliora l’aspetto e la respirazione. Come si effettua e le ultime tecniche più avanzate

Rinoplastica, migliora l’aspetto e la respirazione. Come si effettua e le ultime tecniche più avanzate

In che modo la rinoplastica può cambiarti la vita?

Vivere con il naso curvo, con la gobba, con la punta globosa o con un naso troppo lungo può essere una
fonte incessante di complessi e, in molti casi, il rischio è di concentrarsi solo sul singolo difetto
dimenticando quello che c’è intorno. Sì sa che le imperfezioni fanno sempre più eco dei pregi. Tuttavia
oggi gli inestetismi del naso possono essere mitigati grazie alla chirurgia estetica, grazie a un intervento
che è sempre più comune, la rinoplastica.

La chirurgia estetica del naso, chiamata rinoplastica, consiste nel ridurre o eliminare chirurgicamente le
imperfezioni del naso. Per fare questo il chirurgo esegue un intervento chirurgico passando attraverso
l’interno del naso in modo che nessuna cicatrice sarà visibile dall’esterno, solo in casi più rari può
utilizzare la cosiddetta tecnica aperta che prevede anche una piccola cicatrice nella regione della
columella.

La rinoplastica offre vari vantaggi e non sono solo estetici. Può restituire armonia all’intero volto grazie a
una forma e a una misura del naso ricostruita o modellata ad hoc con ripercussioni positivi anche
sull’autostima: non di rado quel disagio e la vergogna di scoprirsi il volto a causa di un difetto sul naso
dopo la rinoplastica vengono spazzati via. Una rinoplastica eseguita da un chirurgo esperto riesce a far
ritrovare la fiducia in sè stessi e nelle relazioni con gli altri. Ciò significa che i suoi benefici non sono solo fisici, poiché influiscono anche sulla mente dei pazienti, i quali sono così destinati ad una vita migliore.

Intervento di rinoplastica, come si effettua

Il ricorso alla rinoplastica oggi è diventato molto più frequente di un tempo e non è più nemmeno una
prerogativa della sole donne. Anzi, sono sempre di più gli uomini che decidono di rimodellare un naso
troppo grande o di togliere la tanto odiata gobba. Va detto però che la rinoplastica è un intervento che
richiede moltissima esperienza da parte del chirurgo che la esegue. Sapere dunque quanti interventi al
naso e al viso ha alle spalle quel chirurgo plastico e da quanti anni esegue questo tipo di interventi può
essere un ottimo metro di giudizio per capire se è il migliore tra quelli individuati.

L’intervento di rimodellamento del naso dura generalmente da 1 a 3 ore, a seconda delle problematiche anatomiche presenti nel paziente, e può essere eseguito in anestesia generale, più raramente in anestesia locale; questo intervento chirurgico viene eseguito generalmente in day-hospital, e termina con una
medicazione gessata e senza l’applicazione dei tamponi nasali. La mancanza di tamponi nasali rende
oggi la rinoplastica un intervento assolutamente indolore.

Nella maggior parte dei casi, i chirurghi praticano incisioni all’interno delle narici per evitare di lasciare segni o cicatrici visibili. Tuttavia, in alcuni casi particolari un chirurgo può praticare una incisione alla base della columella, ma questa cicatrice risulterà praticamente invisibile. Durante la rinoplastica è possibile ridurre, rimodellare, aumentare e riorganizzare il materiale osseo e cartilagineo che compongono il naso, in modo da raggiungere la forma e le proporzioni desiderate.

Vantaggi concreti della rinoplastica

Una deviazione del setto nasale può causare serie difficoltà respiratorie con associate sinusiti ricorrenti,
epistassi, respirazione rumorosa, nonché l’incapacità a sentire correttamente gli odori. Un intervento di
setto plastica che può essere associato alla rinoplastica migliora notevolmente la funzionalità respiratoria
e quindi la qualità di vita del paziente. La difficoltà respiratoria però può non essere dovuta solo alla
deviazione del setto nasale ma è spesso associata a una ipertrofia dei turbinati.

I turbinati sono delle strutture mucose con una piccola anima di osso presenti nelle pareti laterali del naso, in tre per narice, che sono responsabili del riscaldamento e dell’umidificazione dell’aria che entra nelle vie respiratorie. In caso di ipertrofia o di allergia i turbinati ingrossano considerevolmente e quindi ostruiscono il passaggio dell’aria attraverso il naso. Un intervento di setto plastica è spesso associato anche a un intervento che riduce le dimensioni dei turbinati.

Migliorare la respirazione in età avanzata con una rinoplastica

Durante l’invecchiamento si può avere un peggioramento della respirazione, la cui causa è un
indebolimento di alcuni tessuti molli e dello scheletro osteocartilagineo del naso e cedimento sotto
l’influenza della gravità. Fortunatamente, la “ rinosettoplastica del paziente anziano “ può aiutare anche
le persone più ageè a respirare più facilmente.

LEGGI ANCHE—> Allarme Maskne: l’acne da mascherina. Ecco come prevenirla e combatterla