Scuola

Stipendi docenti e Ata: Bella sorpresa a luglio col doppio cedolino. La comunicazione di Noipa

Stipendi docenti e Ata: Bella sorpresa a luglio col doppio cedolino. La comunicazione di Noipa

Stipendi docenti luglio: per alcuni rimborso Irpef, competenze accessorie e compensi esami di Stato

Nel mese di luglio alcuni docenti potrebbero avere due cedolini.
Infatti, luglio è il mese del rimborso Irpef. NoiPa ha comunicato che “Il conguaglio fiscale risultante dai modelli 730/2019, non elaborati con l’emissione urgente, sarà applicato attraverso la prima emissione utile in base ai tempi di trasmissione dei dati al sistema NoiPA. A seguito di tale emissione sarà pubblicato un cedolino dedicato.”

A questi si potrebbero aggiungere i compensi risultanti dall’attività in commissione di esami di stato 2019. Infine, gli insegnanti potrebbero trovarsi a luglio anche il pagamento delle competenze accessorie. Sono gestite per mezzo della procedura del Cedolino Unico le seguenti tipologie di competenze accessorie:

  • il fondo dell’istituzione scolastica, con riferimento a tutti gli istituti contrattuali di cui all’art. 88 del CCNL 29-11-2007;
  • le funzioni strumentali al piano dell’offerta formativa (art. 33 CCNL);
  • gli incarichi specifici del personale ATA (art. 47 CCNL);
  • le attività complementari di educazione fisica (art. 87 CCNL);
  • le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti (art. 30 CCNL);
  • i compensi ai componenti delle commissioni degli esami di Stato della scuola secondaria di II grado.

Insomma, per alcuni docenti il mese di luglio potrebbe essere particolarmente felice da questo punto di vista. Sottolineano che alcuni potrebbero ricevere quanto elencato, perché tali emissioni non sono sempre uguali per tutti. Quindi non è detto che arrivino rimborsi Irpef o compensi esami di stato a tutti i lavoratori entro luglio. 

Stipendi docenti, emissione ed esigibilità

L’emissione e l’esigibilità rappresentano rispettivamente l’inizio e la fine della procedura relativa al pagamento degli stipendi.
Più precisamente l’emissione corrisponde alla fase in cui NoiPa raccoglie ed elabora tutte le informazioni utili al pagamento.

Esistono 3 differenti tipi di emissione:

  • Ordinaria: elaborazione stipendio mensile;
  • Urgente: elaborazione arretrati a credito o stipendi relativi a periodi passati;
  • Speciale: elaborazione competenze personale scuola e volontari Vigili del fuoco e altre tipologie particolari di arretrati.

L’esigibilità rappresenta invece la data in cui viene effettuato l’accredito del pagamento presso il proprio istituto di credito. Si tratta quindi della fase in cui l’importo spettante si rende disponibile al beneficiario. Le date di esigibilità sono le seguenti.

  • 23 di ogni mese: rata ordinaria;
  • entro 10 giorni lavorativi dal termine Emissione Urgente e Speciale.

LA GUIDA ALLA LETTURA DEL CEDOLINO

Il cedolino è un documento che riporta le voci inerenti i dettagli di pagamento e/o le ritenute relative allo stipendio di un lavoratore dipendente, in un determinato mese.

I cedolini presenti sul portale NoiPA sono quelli riferiti agli ultimi 15 mesi. Anche nel caso del dipendente che abbia terminato l’attività lavorativa, l’utenza sul Portale NoiPA rimane attiva. In questo modo si potrà continuare a visualizzare su NoiPA i cedolini per 15 mesi e la Certificazione Unica per 5 anni, prima della definitiva disattivazione delle credenziali di accesso.

Per tutti gli amministrati gestiti da NoiPA, è disponibile il cedolino della rata stipendiale in formato elettronico, derivante dalle elaborazioni delle informazioni inerenti le competenze fisse ed accessorie.

Tale documento è consultabile accedendo direttamente all’area riservata del portale, nella sezione “Documenti Personali”, inserendo le credenziali di accesso (codice fiscale e password) o utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Il cedolino relativo ad ogni rata rimane disponibile nell’area riservata per i 15 mesi successivi alla pubblicazione.

Il cedolino NoiPA in formato elettronico è disponibile per tutti i dipendenti della Pubblica Amministrazione, anche per quelli non in possesso di casella di posta elettronica istituzionale. NoiPA calcola mensilmente gli emolumenti della rata stipendiale per circa un milione e mezzo di dipendenti, elaborando le informazioni su competenze fisse ed accessorie.

Continua a leggere

Seguici, basta un like!