Gossip

Bomba Dagospia: Amadeus e Fiorello Fuori dal Festival di Sanremo. Scoppia la Bufera in Rai, Chi li sostituisce

Non si placano le polemiche riguardo all’organizzazione del prossimo Festival di Sanremo il cui direttore artistico è Amadeus: a rimettere tutto in discussione il tweet del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini che in queste ore ha spento gli entusiasmi. Il Teatro Ariston è un teatro come tutti gli altri pertanto la presenza del pubblico è vietata in tutti i casi, sia esso composto da figuranti o no, almeno fino a quando le norme di sicurezza non lo consentiranno: questo il contenuto di quanto scritto dal ministro.

Secondo l’Adnkronos e secondo il sito Dagospia, Amadeus sarebbe pronto a rinunciare all’incarico di direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo e anche Fiorello sarebbe di questa idea. Amadeus e gli organizzatori della kermesse avrebbero evidenziato come ieri, a differenza del ministro del Beni Culturali, il ministro della Salute, Roberto Speranza, non abbia parlato di figuranti. Anche perché altri programmi tv vanno in onda in questo periodo con il pubblico in studio. Dagospia ipotizza anche la possibile esistenza di altre motivazioni, per ora sconosciute, che avrebbero spinto i conduttori a voler lasciare.

LEGGI ANCHE—> Fiorello choc contro Amadeus: “Mi ha rovinato, carriera finita per me. Ecco cosa mi ha fatto”. Lite assurda, Fan increduli. Cos’è successo

Amadeus e Fiorello pronti a rinunciare a Sanremo: interviene Giovanni Toti

Sulla spinosa questione si è espresso anche il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il quale a Radio Capital ha dichiarato: “Per serietà bisognerebbe aspettare qualche giorno prima di parlare di pubblico. Bisogna capire agli inizi di Marzo come sarà la situazione del Paese. Se cambierà la legislazione a fine febbraio sarà consentito anche a Sanremo avere qualche libertà in più, riaprendo poi anche i teatri. Se poi il paese si trovasse a Marzo con una nuova ondata di casi, sarebbe un ossimoro pensare a un Sanremo come tutti gli altri anni”.

Amadeus Fiorello Sanremo
Una bufera improvvisa si abbatte quindi su Sanremo 2021, con il conduttore Amadeus che minaccia di dimettersi dal ruolo di presentatore e di direttore artistico. Il tutto quando mancano appena 5 settimane dal via di questa edizione, posticipata al mese di marzo e che non si svolgerà nella solita cornice temporale posta nella prima decade di febbraio. Dopo l’annuncio dato dal ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, riguardo ad una chiusura totale del Teatro Ariston, lo stesso Amadeus non avrebbe preso bene questa scelta.

Si era parlato della possibilità di potere accogliere il pubblico, cosa poi seguita da un netto no dettato da motivi di sicurezza. E la stessa cosa ha riguardato la possibile presenza di figuranti. Se cinema, teatri e simili sono chiusi da mesi, a questa decisione non potrà sottrarsi neppure l’Ariston, casa storica del Festival. Fatto sta che ora la posizione di Amadeus sarebbe in bilico. Lui non ha mai fatto mistero di volere Sanremo 2021 con il pubblico, reale o pagato che sia. Difatti la Rai era alla ricerca dei già citati figuranti, dopo che il ministro della Salute, Roberto Speranza, non si era espresso in maniera contraria a questa ipotesi.

Sanremo 2021, Amadeus vorrebbe un Festival con il pubblico

Ma da Franceschini giunge ora una netta chiusura. Ed alle parole di quest’ultimo giunge una reazione di fastidio da parte di Lucio Presta, manager di Amadeus. L’agente, sul suo profilo Twitter, scrive: “Governo caduto, ristori non approvati, recovery in alto mare, mancanza di vaccini, economia a pezzi e vedo ministri importanti, giornalisti importanti, parlare solo di Sanremo e figuranti. Ora capisco perché un grande Paese come il Nostro é a rotoli. #Inadeguati”.

Tuttavia si confida nella professionalità e nel senso di responsabilità di Amadeus, che, qualora dovesse farsi da parte, metterebbe in enorme difficoltà la Rai e non solo. Difatti ci sono dei contratti firmati e degli accordi presi, tali da rendere nel caso la cancellazione di Sanremo 2021 alla stregua di un disastro. E le parti in causa faranno di tutto per evitare un simile scenario. Addirittura parte che già stiano pensando a possibili sostituti piuttosto che eliminare la kermesse dal palinsesto. Speriamo non si arrivi a tanto. Commentate con noi la notizia sul gruppo ufficiale di Uomini e Donne di Maria de Filippi e seguici su Google News.

LEGGI ANCHE—> Bomba in Rai, I vertici stroncano Alberto Matano, decisione clamorosa per La Vita in diretta. Lui choc: “La maledizione ha colpito anche me”