Salute

Dieta super: Meno 10 Kg in 20 giorni, Se mangi solo a questi orari

Dieta super strong: Meno 10 Kg in 20 giorni, Se mangi solo a questi orari

La Dieta Lemme è stata creata dal farmacista Alberico Lemme. Con la Dieta Lemme si perdono in 20 giorni fino a 10 kg, questa dieta è diventata famosa grazie al calo di peso esagerato di Flavio Briatore che è diventato il suo più famoso paziente.

Flavio Briatore che ha perso oltre 30 kg con la dieta Lemme. Molti sono i vip che seguono e hanno seguito la dieta di Alberico Lemme in questi ultimi anni.

Come funziona la dieta Lemme, il cui obiettivo è far perdere fino a 10 kg in un mese?

Una dieta basata su carboidrati e proteine e che bandisce frutta, verdura, dolci e sale.

Più che una dieta in senso stretto, la dieta Lemme, come scrive lo stesso stravagante Alberico Lemme (che sul suo sito si definisce “un ingegnere, un architetto, uno stilista, un cantante […], un inventore, un designer, […] in una parola sono un Genio”) è una “Filosofia Alimentare, una scuola di pensiero all’insegna dell’energia e della salute, è un percorso educativo alimentare in chiave biochimica”.

È sostanzialmente un regime alimentare in cui si bandisce il calcolo delle calorie e promette un dimagrimento ottenuto conoscendo i principi biochimici alla base degli alimenti: in pratica, ogni cibo, una volta ingerito, provoca una reazione all’interno dell’organismo che, se sfruttata nel modo giusto, può portare a perdere peso. Tanto che il motto del signor Lemme è “Non sono a dieta, mi curo con il cibo”.

Le regole da seguire durante la dieta Lemme

Con la dieta lemme devi eliminare tutti i latticini, devi eliminare il sale, devi eliminare lo zucchero e devi eliminare il pane. Come bevanda si può bere l’acqua, il caffè amaro, tè e le tisane senza zucchero.

La colazione va consumata entro le 9:30,

lo spuntino tra le 10:00 – 11:00,

il pranzo tra le 12:00 -14:00,

la merenda tra le 16:00-17:00,

la cena tra le 19:00 -21:00

Ecco il menù della dieta Lemme:

Dieta Lemme, cosa mangiare ed esempio di menu

In linea di massima, almeno nella prima fase, c’è una netta suddivisione tra gli alimenti da evitare e quelli consentiti, che non hanno alcuna restrizione quantitativa.

I cibi da evitare:

zucchero e dolcificanti

aceto

pane

latte e derivati

sale

frutta e verdura, se non in rarissime occasioni

I cibi consentiti:

pasta

carne (ma Lemme prevede anche menu ad hoc per vegetariani e vegani)

pesce

caffè e tè

limone

acqua gassata

olio extra vergine

pepe e peperoncino

prezzemolo

aglio e cipolla

salvia, rosmarino, basilico, timo

crusca per impanare

Sono ammessi tutti i tipi di cottura, anche la frittura

Vi riportiamo tre giorni tipo del metodo Lemme:

Schema dieta Lemme esempio

Colazione: carciofi + caffè

Pranzo: fiorentina + caffè

Cena: orata + caffè

Schema dieta Lemme esempio

Colazione: pasta olio e peperoncino + caffè

Pranzo: petto di pollo + caffè

Cena: sogliola + caffè

Schema dieta Lemme esempio

Colazione: fragole + caffè

Pranzo: filetto di vitello + caffè

Cena: branzino + caffè

Dieta Lemme, quale sono le controindicazioni?

Anche se, pare, molti adepti (o “cadetti“, come li chiama lui), la dieta Lemme pare non sia ben vista da parecchi esperti. Quali sono allora le controindicazioni e gli effetti collaterali della dieta Lemme?

Innanzitutto, il metodo Lemme giura di far dimagrire e, effettivamente, sfidiamo chiunque a cucinare e a mangiare un piatto di pasta scondita come prima colazione e non passare oltre rimanendo piuttosto digiuni…

Detto ciò, anche se tra i risultati della sua Filosofia, riportati sul sito, Lemme vanta – tra gli altri – anche la “cura di tutte le patologie collegate a una scorretta alimentazione (diabete2, ipertensione, bulimia, obesità, ecc.)”, ci risulta un po’ complicato crederci, dal momento che si basa su un forte squilibrio tra gli alimenti.

Oltre a sovraffaticare fegato e reni, infatti (ricordatevi che è sostanzialmente un regime iperproteico), non può essere seguita da chi soffre di pressione bassa, data l’assenza del sale e degli zuccheri, ma nemmeno in gravidanza e in allattamento.

Il basso consumo di frutta e verdura, inoltre, non può non portare col tempo a una carenza di vitamine e minerali, mettendo a rischio anche l’equilibrio del microbiota, l’insieme di batteri che si trovano nel nostro intestino e fondamentali per la salute.

La dieta Lemme non è una dieta non molto equilibrata quindi meglio chiedere sempre il parere del vostro medico prima di eseguirla. In televisione, durante le ospitate in tv del Dottor Lemme ci sono state molte testimonianze su questa dieta. Ci sono persone che si sono trovate benissimo e hanno perso in 6 mesi anche 40 kg e altre persone che dicono che questa dieta danneggia il nostro organismo.

Continua a leggere

Seguici, basta un like!