Fatti Esteri

Dose sbagliata di paracetamolo: Muore bimba di 3 anni. “Fate attenzione”

Dose sbagliata di paracetamolo: Muore bimba di 3 anni. “Fate attenzione”

Una dose sbagliata di paracetamolo. Sarebbe stata questa la causa della morte di Lily Gibson, la bambina inglese di 3 anni che si è sentita male presso il famoso Bodrum Holiday Resort, a Mugla, in Turchia, nell’agosto 2018. La piccola è morta durante la vacanza dopo che le era stata somministrata una dose eccessiva di paracetamolo, la comune tachipirina ad esempio.

Lily ha iniziato a stare male durante la vacanza con i suoi genitori, così la mamma e il papà hanno deciso di farla vedere da un medico. Secondo il dottore la piccola doveva essere reidratata, le prescrisse dei liquidi e le diete del paracetamolo, ma dopo qualche ore la bimba è morta.

Non sono ancora note le cause del decesso, le autorità turche devono ancora fornire le documentazioni ai medici britannici che dall’autopsia non sono riusciti con certezza a stabilire la causa del decesso, ma l’ipotesi più avvalorata sarebbe proprio l’intossicazione da paracetamolo. Amici e parenti hanno raccolto più di  4.000 sterline per la famiglia Gibson dopo la morte di Lily, il che ha permesso loro di rimpatriare il suo corpo nel Regno Unito.

Avvelenamento da paracetamolo: I rischi

Più di 100 prodotti contengono paracetamolo, un comune antidolorifico da banco, presente anche in molti farmaci di combinazione da prescrizione. Quando vengono assunti in una sola volta diversi prodotti di questo tipo, la persona può inavvertitamente assumere troppo paracetamolo. Molte preparazioni per uso pediatrico sono disponibili sotto forma liquida, di compresse e di capsule e un genitore può provare molte preparazioni contemporaneamente o nell’arco di parecchie ore per curare una febbre o un dolore, senza rendersi conto che tutte contengono paracetamolo.

Il paracetamolo di solito è un farmaco molto sicuro anche se in dosi considerevoli, ma non innocuo. Per provocare avvelenamento, deve essere assunta una dose molte volte superiore a quella raccomandata. Ad esempio, un soggetto che pesa 75 kg, in genere deve prendere almeno 30 compresse da 325 mg prima che si manifestino effetti tossici dovuti a un singolo sovradosaggio.



Il decesso è molto improbabile a meno che il soggetto non assuma più di 40 compresse da 325 mg. Pertanto un singolo sovradosaggio di paracetamolo che provochi tossicità grave non è accidentale. La tossicità si può anche sviluppare se si assumono molte piccole dosi per periodi prolungati. Assorbito in dosi tossiche, il paracetamolo può danneggiare il fegato e causare insufficienza epatica fino alla morte

Continua a leggere

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3512269204 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Seguici, basta un like!