Fatti Scuola

Il Disperato appello della Prof Mariarosaria: “Aiutami a salvare il mio piccolo Giorgio, ha solo 2 anni”

Il Disperato appello della Prof Mariarosaria: “Aiutami a salvare il mio piccolo Giorgio, ha solo 2 anni”

Serve l’aiuto di tutti per dare ancora una speranza al piccolo Giorgio, di 2 anni, affetto da un tumore pediatrico molto aggressivo, e ai suoi genitori che stanno lottando con lui questa battaglia ma che da soli non possono farcela.

E così mamma Maria Rosaria, insegnante a Cesa e originaria di Frattamaggiore in provincia di Napoli, ha lanciato un appello affinché possa esserci una mobilitazione per aiutare il suo piccolo campione. Così come l’Italia è riuscita a salvare il piccolo Alex, chissa che l’aiuto di tutti non possa riuscire anche in questo miracolo. Ecco dove poter aiutare

Ciao a tutti!
Sono la mamma di un piccolo di 2 anni, Giorgio.

Nel febbraio del 2018, a Giorgio è stato diagnosticato un neuroblastoma metastatico, un tumore pediatrico molto aggressivo e difficile da curare.

Dopo aver affrontato un duro anno di cure, quando tutto sembrava andare per il verso giusto, è arrivata una recidiva. 



Giorgio ha ripreso la chemioterapia ed è in attesa dei risultati dello studio della biologia molecolare del tumore, necessaria a capire quali siano le mutazioni responsabi della suscettibilità, aggressività e progressione del Neuroblastoma.

Le nostre speranze si basano su una risposta alla chemioterapia e sull’impiego di “farmaci intelligenti” o, se questo non fosse possibile, su cure sperimentali diverse.

Nel febbraio2018, quando abbiamo ricevuto la diagnosi, ci siamo trasferiti da Napoli a Genova, dove il piccolo è seguito dal team di oncologia pediatrica dell’ Istituto di ricerca G. Gaslini. 

Sostenere le spese per un anno di cure a Genova è stato impegnativo.

Ora, purtroppo, i tempi per le future terapie si prospettano lunghi.

Oltre a quanto necessario per affrontare la nostra permanenza a Genova e le conseguenti ripercussioni sulla sfera lavorativa, vorremmo  poter aiutare la ricerca scientifica, rendendo concrete le speranze di guarigione di Giorgio e di tanti altri bambini con neuroblastoma refrattario/recidivante.

Giorgio ha bisogno del vostro aiuto.

Grazie di tutto cuore.

Mariarosaria, mamma di un piccolo grande campione.