Donne Salute

La dieta del gruppo sanguigno: meno 7 Kg in una settimana. L’esperto: “Ecco gli alimenti da eliminare se sei 0 positivo”

Dieta del gruppo sanguigno: come funziona? Quali sono i benefici? Quali le controindicazioni? Ecco il parere dei nutrizionisti

La dieta del gruppo sanguigno è nata poco più di venti anni fa, nel 1996, dalla mente del naturopata Peter D’Adamo: questo regime alimentare si basa sulla scelta degli alimenti a seconda se si è 0, ab, a o b. Secondo questa dieta, ciascun alimento può essere benefico, neutro o nocivo e il menù viene costruito in base a questa classificazione dei cibi.

Negli ultimi anni si sono susseguiti molti pareri discordanti sull’efficacia della dieta del gruppo sanguigno. Ma cosa dicono gli esperti? Fa bene oppure no? Cerchiamo di chiarirci un po’ le idee ascoltando il parere dei nutrizionisti.

Leggi anche: Frittelle di mele al forno: La ricetta Light e buonissima, ottima anche per chi sta a dieta. Ecco come prepararle

Dieta del gruppo sanguigno, cosa dice il nutrizionista

Il gruppo sanguigno è fondamentale in medicina, per comprendere ad esempio il rapporto con le malattie. In questo tipo di dieta si costruisce un regime alimentare basato proprio su questo dettaglio diverso in ognuno di noi e genetico e sugli alimenti più adatti a ciascuno di noi.

Il Gruppo 0, ad esempio, gode di un buon sistema immunitario e di un apparato digerente regolare: secondo questa dieta, dovrebbe preferire un menù ricco di proteine animali e seguire un regime di attività fisica intensa, evitando cereali e prodotti a base di latte.

Il Gruppo A, al contrario, riscontra fragilità sia nel sistema immunitario che nell’apparato digerente e dovrebbe preferire un’alimentazione vegetariana a base di frutta, verdura, cereali e legumi a cui abbinare un’attività fisica rilassante come ad esempio lo yoga.

Il Gruppo B può beneficiare di una dieta ricca e bilanciata, con un regime che comprende carni magre, pesce, frutta, verdura. L’attività fisica da preferire secondo la dieta del gruppo sanguigno è quella moderata, come bicicletta o nuoto.

Infine, il Gruppo AB può mangiare sia carne che pesce, formaggi magri, frutta e verdura, the e caffè. Evitare invece la carne rossa e gli insaccati. Anche qui l’attività fisica consigliata è moderata, quindi via libera a yoga, nuoto, bicicletta.

Ma cosa dice la scienza di questa dieta del gruppo sanguigno? Sembra che non ci sia alcuna evidenza scientifica su cui si possano basare queste teorie alimentari. Essa appare efficace perché basata su alimentazione sana e attività fisica, ma non c’è alcun legame scientifico tra il gruppo sanguigno di appartenenza e il regime alimentare per dimagrire.

Leggi anche: AIRC: Scoperto l’alimento che uccide il Tumore: Due cucchiai al giorno bloccano la formazione. “Mangiatelo ogni giorno”

Continua a seguirci sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM