Lifestyle

Stress da quarantena abbassa le difese immunitarie: Ecco i cibi (insospettabili) che ti rendono più forte e più felice

Durante questo periodo di quarantena, sarà capitato a tutti di provare momenti di sconforto, dovuti a una costrizione in casa forzata e all’incertezza del futuro. E’ assolutamente normale alternare momenti di tranquillità a momenti di ansia. L’essere umano è nato per la socialità ed esserne privato, può portare a squilibri nell’umore, non per questo meno gravi di quelli fisici.
E’ importante tenere sotto controllo il proprio umore, cercare di mantenerlo alto, perché aiuta il sistema immunitario a proteggersi e rende l’organismo più forte.
Cosa si può fare, quindi, per aiutare l’umore a restare (quasi) sempre al top?
Vi diamo qui una serie di consigli!
Grazie ad un’alimentazione sana e mirata e scegliendo i giusti cibi, è possibile ritrovare il buonumore e sentirsi subito più rilassati e sereni anche in quarantena. L’alimentazione, può diventare un ottimo alleato per il benessere psico fisico, anche durante la reclusione. Oltre a garantirci determinati nutrienti, l’azione del “mangiare” distrae il cervello, può essere motivo di aggregazione, può insegnare nuove pratiche in cucina. Insomma, il cibo è da sempre stato il primo alleato dell’uomo per la sua felicità.
Cosa fare nello specifico in questo periodo?
È importante gustare cibi sani, in grado di nutrirci efficacemente. Soprattutto in questo periodo di quarantena è importante non abbuffarsi: chiusi tra le quattro mura è facile cadere in tentazione aprendo la dispensa, un po’ per noia un po’ per senso di frustrazione. La raccomandazione di tutti i medici è quindi accompagnare una sana alimentazione ad una costante attività fisica, concedendosi qualche piccolo sgarro salutare di tanto in tanto.
Ma quali sono i cibi che alleviano ansia e stress?
Arancia per un pieno di energia

L’arancia è un agrume che fa molto bene al corpo grazie al suo contenuto ricchissimo di vitamine. Sia la polpa che la buccia aiuterebbero infatti a combattere insonnia, ansia, stress, nervosismo e la spossatezza che ne deriva soprattutto in questo periodo di quarantena. Se da un lato aiuta a rilassarsi profondamente, dall’altro è fondamentale anche per essere energici perché stimola la sintesi nel cervello di adrenalinaConsumatela sia come spuntino oppure utilizzate la buccia per profumare l’ambiente.

Frutta secca per produrre più serotonina

La frutta secca, oltre che deliziosa, è una fonte ricchissima di triptofano, l’amminoacido precursore della serotonina (che è l’ormone della felicità). Una manciata di frutta secca (mandorle, anacardi, nocciole, noci, pistacchi – tutti non salati o zuccherati, mi raccomando!) al giorno darebbe quindi una sferzata di buonumore e tonificherebbe lo spirito quasi con la stessa efficacia di un farmaco. Inoltre l’elevato contenuto di vitamina B6, magnesio e omega 3, i cosiddetti grassi buoni, rende la frutta secca molto indicata in caso di depressione da quarantena

Peperoncino per produrre più endorfine

Anche le spezie sono importantissimi e il peperoncino, con le sue proprietà, è in pole position. Sapevate che i popoli la cui cucina impiega molto peperoncino, sono raramente tendenti alla depressione? Questa spezia piccante, infatti, stimolerebbe il sistema nervoso a rilasciare endorfine naturali. Inoltre migliora la circolazione, libera le vie respiratorie grazie al contenuto di vitamine A, C, E e del gruppo B e riesce a dare una sferzata di allegria anche se siamo in quarantena, merito del suo inconfondibile gusto piccante.

Basilico per calmarsi subito

Ricco di sali minerali quali potassio e ferro, il basilico aiuta a controllare la frequenza del battito cardiaco, equilibra la pressione sanguigna e fa quindi convogliare una maggior quantità di ossigeno nel sangue. Basta annusare il suo inconfondibile aroma per notare che questa erba ha un’immediata azione calmante sulla mente. E se vi piace così tanto, un piatto di pasta al pesto possiamo concedercelo, soprattutto in quarantena!

Cioccolato per combattere la tristezza

L’anti depressivo per eccellenza. Quante volte, in lacrime, ne abbiamo mangiato barrette intere e cucchiaiate di crema spalmabili? Il cioccolato stimola la produzione di endorfine nel corpo e rilascia serotonina nel cervello, è naturale sentirsi meglio dopo averlo mangiato. Il cioccolato fondente in particolare, consumato in piccole quantità non fa ingrassare e regala un momento di intenso piacere. I flavonoidi del cioccolato aiutano la concentrazione e favoriscono la calma, mentre gli antiossidanti naturali contenuti nel cacao sono ricchi di proprietà benefiche. Inseritene un cubetto a colazione e sarete carichi tutta la giornata!

Leggi anche: Il pigiama da Primavera in quarantena è chic! Idee per sentirsi belle a casa

Ti sono stati utili questi consigli? condividi l’articolo e continua a seguirci sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM 

Follow me on @mariagraziaceraso