Fatti

Bomba Denise, Nuovo testimone confessa e smaschera tutti: “Ascoltate questi messaggi. Ecco cos’è successo alla bimba”

denise-pipitone-scomparsa-da-mazara-del-vallo

“La bambina dov’è? Cosa le hai fatto?”. Sono le domande di Gaspare Ghaleb alla sua ex compagna Jessica Pulizzi. Le frasi appartengono a una nuova intercettazione fra due protagonisti del caso legato alla scomparsa di Denise Pipitone. “Sono dialoghi emersi dopo giorni di pulitura dei file audio. Me ne sono occupato insieme alla mia squadra per dieci giorni in studio di registrazione, in Calabria”. Spiega il maresciallo Francesco Lombardo ospite di “Mattino Cinque”.

“Quando si dice che le indagini sono state condotte in modo raffazzonato ci si sbaglia – spiega Lombardo -. Qualcosa è rimasto insoluto, ma grazie a questo lavoro approfondito siamo riusciti a estrapolare queste informazioni da quelli che erano semplici sussurri. La nostra idea è che Jessica possa aver chiamato Gaspare per ricevere aiuto”.

LEGGI ANCHE—> Denise, brutte notizie. Confessione choc: “Non la cercate più, non la troverete. Ecco perché”

“Cosa le hai fatto?”

Si riaccendono i riflettori su Jessica Pulizzi, figlia di Piero Pulizzi, il padre naturale di Denise, e Anna Corona. Dai reperti dell’inchiesta emerge una nuova intercettazione che, al netto di ogni possibile ipotesi, potrebbe segnare una svolta definitiva nelle indagini. Per certo, al momento, rappresenta un tassello importantissimo nello scenario investigativo che si sta profilando.

Si tratta di una conversazione telefonica tra Jessica e il fidanzato Gaspare Ghaleb. “La bambina dov’è?”, chiede il ragazzo. Poi, ancora: “Dove l’hai portata?”. E infine, una frase sibillina: “Quando avevi bisogno di me…”. Jessica tace limitandosi a rispondere con un’esclamazione: “Eh…”, nulla di più. Chi è “la bambina” a cui si fa riferimento nella chiamata? Ma, soprattutto, c’è qualcosa di rilevante che Gaspare ha taciuto?

“Qualcosa è rimasto insoluto”

“Sono dialoghi emersi dopo giorni di pulitura dei file audio. Me ne sono occupato insieme alla mia squadra per dieci giorni in studio di registrazione, in Calabria”, racconta l’ex maresciallo Francesco Lombardo ospite di Mattino5.

“Quando si dice che le indagini sono state condotte in modo raffazzonato ci si sbaglia – spiega Lombardo -. Qualcosa è rimasto insoluto, ma grazie a questo lavoro approfondito siamo riusciti a estrapolare queste informazioni da quelli che erano semplici sussurri. Abbiamo cercato di rimediare agli errori iniziali. La nostra idea è che Jessica possa aver chiamato Gaspare per ricevere aiuto in quell’intercettazione poco dopo le 12.

LEGGI ANCHE—> Denise, Spuntano altre foto di sua figlia: “Una somiglianza assurda”. La Guardia giurata conferma: “Era lei la bambina”

Lui ha detto che stava guardando Dragonball e i Simpson, ma in quel periodo non erano nella programmazione televisiva. E soprattutto l’annuncio pubblico è successivo all’ora che dice lui. È molto evidente cosa è successo, basterebbe ascoltare le due ore e mezza di intercettazioni dentro al commissariato. Uno non avrebbe più dubbi”. Entra anche tu nel gruppo ufficiale di Chi l’ha visto

denise-pipitone-scomparsa-da-mazara-del-vallo
denise-pipitone-scomparsa-da-mazara-del-vallo