Fatti

Coronavirus, Mondo dello spettacolo in lutto: Tutti i vip in quarantena e quelli che non ce l’hanno fatta

Coronavirus, Mondo dello spettacolo in lutto: Tutti i vip in quarantena e quelli che non ce l’hanno fatta

«Grazie, rispettiamo la pace ora necessaria più che mai» e – a suggello del messaggio whatsapp – un cuore azzurro come i capelli della sua mamma. Miguel Bosè risponde così alle condoglianze  per la morte di Lucia Bosè, la vittima ieri più famosa – per Italia e Spagna – del coronavirus. Era stato lui stesso ad annunciarlo su Twitter.

Lei, 89 anni, una vita che sa più di favola che di storia personale. Notata a 15 anni dal regista Visconti, nel 1947 (16 anni) vince Miss Italia, inanella una serie di film celebri e nel 1955 sposa la star delle arene, il torero Luis Miguel Dominguin. Poi tre figli, e il progressivo allontanamento dal cinema e solo ieri la morte per coronavirus.

Leggi anche: Coronavirus, l’Allarme OMS: “Nurofen, Moment e questi altri farmaci possono aggravare i sintomi. Non assumeteli”

Il coronavirus – che Madonna in un videomessaggio ha definito equalizer/livellatore – in effetti non disconosce i vip. In Spagna il contagiato più illustre è il tenore Placido Domingo, mentre sembrano meno preoccupanti le condizioni dello scrittore cileno, naturalizzato spagnolo, Luis Sepúlveda, ricoverato ad Oviedo. In Spagna quarantena anche per il premier Pedro Sánchez, così come l’omologo canadese Justin Trudeau e la viceministra della Salute britannica, Nadine Dorries. Il primato poco felice, in Italia, spetta al segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

Il mondo dello spettacolo piange Felicita, 83 anni, madre di Piero Chiambretti (positivo anche lui al Coronavirus) e Marina Marcelletti, madre di Alex Baroni, il cantautore morto nel 2002. Il virus ha sferrato il colpo fatale a Vittorio Gregotti, 92 anni, architetto, figura storica della disciplina.

Più cospicuo l’elenco degli infetti da Coronavirus in recupero. Dal calciatore juventino Daniele Rugani – il paziente zero della Serie A – ai compagni di squadra Blaise Matuidi Paulo Dybala, così come i Maldini, il padre Paolo e il figlio Daniel. Hollywood ha messo in isolamento Tom Hanks e la moglie Rita Wilson, Idris Elba (Fast&Furious), la Bond girl Olga Kurylenko, Kristofer Hivju (Game of Thrones). Ed in isolamento carcerario, il detenuto per molestie sessuali ed ex tycoon, Harvey Weinstein. La tv europea chiude in Casa (di carta), l’attrice Itziar Ituño. Prima testa coronata di coronavirus, quella di Alberto di Monaco.

Leggi anche: “C’è un gruppo sanguigno più a rischio degli altri”: La verità sullo studio sul Covid-19

Seguiteci anche sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM