Fatti

Spaghetti alla San Giovaniello: la vera ricetta della nonna Pugliese. Pronti in 10 minuti e super buoni

Spaghetti alla San Giovaniello

Spaghetti alla San Giovaniello: la tipica ricetta della tradizione Pugliese. Pronto in 10 minuti e buonissimo. Un piatto che si prepara in pochi minuti, il tempo di cuocere la pasta.

 

Le origini non sono ancora chiare. Tanto che possono sia essere Lucane che Pugliesi. C’è chi chiama questo piatto: “Spaghetti alla San Giovaniello”, chi alla San Giuvannin o alla San Giuvannid. Gli ingredienti sono comunque sempre gli stessi, poverissimi, ma ricchissimi di sapore. Ma vediamo come si preparano e quali sono gli ingredienti.

 

Spaghetti Alla San Giovaniello, Ingredienti

  • 400 g di spaghetti
  • 500 g di pomodorini ciliegini oppure 4-5 pomodori San Marzano
  • 2 spicchi d’aglio
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • peperoncino piccante secco
  • 2 cucchiaini di capperi dissalati
  • 6 filetti di acciughe sott’olio
  • sale q.b.

 

PREPARAZIONE Spaghetti Alla San Giovaniello

Vediamo come si prepara questo piatto davvero molto semplice. Il tempo di cottura è davvero molto breve, quindi prendiamo una pentola e mettiamo l’acqua a bollire per poi calare la pasta. Aggiungete poco sale, tenete conto che ci andranno i filetti di acciuga e i capperi.

 

Prendete quindi una padella. Aggiungete l’olio e fate soffriggere l’aglio e il peperoncino. Una volta fatto dorare lo spicchio d’aglio adagiate i filetti di acciuga e poi i pomodorini.

 

Se volete fare una cosa veramente tradizionale, spaccateli con le mani. E’ anche divertente. Poi se volete sporcare di meno, tagliateli a metà. Lasciate appassire per circa una quindicina di minuti.

 

Per far cuocere il tutto meglio, aggiungete un mestolo di acqua di cottura e lasciate andare. Togliete quindi lo spicchio d’aglio ( se volete), se vi piace anche la consistenza lasciatelo. Aggiungete adesso olive nere e capperi.

 

Intanto fare molta attenzione alla cottura degli spaghetti che vanno scolati al dente, soprattutto perché è bene saltarli in padella un paio di minuti con gli altri ingredienti per farli insaporire e amalgamare bene al sugo. Pronti per essere serviti, con un bicchiere di vino sono il piatto della felicità.

LEGGI ANCHE—> Spaghetti alla poverello, la ricetta velocissima della tradizione napoletana, amata da Eduardo de Filippo

 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mette un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it

 

Spaghetti alla San Giovaniello
Spaghetti alla San Giovaniello