Salute

Spopola la dieta Plank: Perdi 9 chili in 14 giorni e non li riprendi per 3 anni: “Modifica il metabolismo per sempre”

Si chiama Plank ed è una dieta iperproteica che promette di far perdere 9 chili in due settimane. A te già si sono “drizzate le antenne” ma sappi che i pareri su questa dieta sono assai discordanti. Di che si tratta? Di un regime alimentare sbilanciato e iperproteico che, non solo fa perdere 9 chili in due settimane, ma garantisce di far mantenere il peso forma per almeno tre anni.

Nei 3 anni successivi alla dieta Plank, senza diete e sacrifici, chi ha seguito il regime per 14 giorni, non prenderà peso. Perché agisce sul metabolismo e lo cambia per sempre. Ovviamente è una dieta ”aggressiva” – così la definisce MarieClaire che la riporta nel dettaglio – e anche un tantino pericolosa.

Nel senso che, stravolgendo completamente le abitudini di una persona, può creare nel suo corpo malesseri vari. Malesseri transitori, ovviamente. Noi ve la riportiamo ma vi consigliamo di rivolgervi a un medico o a un nutrizionista qualora intendiate seguirla. Detto questo, ecco qual è il menù ufficiale della dieta Plunk

Il Menu da ripetere per due settimane

Primo giorno dieta – Colazione. Caffè quanto desiderate, purché senza zucchero. Pranzo. 2 uova sode e spinaci leggermente salati. Cena. 1 bistecca grande alla griglia o 3 bistecche di manzo fritte, insalata e sedano.

Secondo giorno dieta – Colazione. Caffè nero senza zucchero e un po’ di pane. Pranzo. 1 bistecca, insalata e qualsiasi tipo di frutta. Cena. Prosciutto cotto quanto ne desiderate.

Terzo giorno dieta – Colazione. Caffè nero senza zucchero e un po’ di pane. Pranzo. 2 uova sode, insalata e pomodori. Cena. Prosciutto cotto e insalata.

Quarto giorno dieta – Colazione. Caffè nero senza zucchero e un po’ di pane. Pranzo. 1 uovo, carote crude o bollite, formaggio svizzero. Cena. La frutta che desiderate e uno yogurt.

Quinto giorno dieta – Colazione. Carote, limone e caffè nero. Pranzo. Pesce al vapore e pomodori. Cena. 1 bistecca con contorno di insalata.

Sesto giorno dieta – Colazione. Caffè nero e un po’ di pane. Pranzo. Pollo alla griglia. Cena. 2 uova sode, carote.

Settimo giorno dieta – Colazione. Tè con succo di limone. Pranzo. 1 bistecca alla griglia, qualsiasi tipo di frutta. Cena. Tutto quello che desiderate.

Dieta plank, controindicazioni

La dieta plank è un regime dietetico molto duro per questo chi intende iniziare una dieta simile deve godere di un perfetto stato di salute. Vi sono diverse controindicazioni sulla dieta plank. Per prima cosa è assolutamente vietata per tutti i soggetti che soffrono di colesterolo in quanto gli alimenti presenti hanno un elevato contenuto di colesterolo.

La dieta plank è assolutamente sconsigliata per le donne in gravidanza e per i cardiopatici. Tra i soggetti che devono stare lontani da questo regime dietetico ci sono certamente i diabetici. Non dobbiamo sottovalutare un altro aspetto negativo della dieta plank, ossia la totale assenza di attività fisica. Si sa che qualsiasi esercizio fisico, fin dalla semplice passeggiata, è molto utile per la salute del nostro organismo.

Il mantenimento

Quando decidiamo di intraprendere una dieta l’interrogativo che ognuno di noi si pone è come riuscire a mantenere il peso forma raggiunto dopo i tanti sacrifici fatti. Vediamo insieme come funziona il dieta plank mantenimento. Il primo errore che si commette durante il mantenimento della dieta plank è quello di riassumere gli alimenti che fino a poco prima erano dei tabù in modo scorretto. Questo è un grandissimo errore da evitare.

La prima cosa da fare è quella di assumere i carboidrati a piccole dosi in modo da non caricare eccessivamente il nostro organismo partendo prima da pasta e pane e poi, dopo qualche giorno, introdurre la frutta. Chiaramente si può tornare sin da subito ad introdurre l’olio d’oliva come condimento purchè si tratti di olio extravergine. Non assumere alcolici e dolci. Dopo qualche settimana dalla dieta si può tornare a mangiare tutti gli alimenti facendo sempre molta attenzione alle quantità di cibo assunte in modo da non esagerare altrimenti il nostro lavoro andrà perso.

Leggi anche: La dieta del gruppo sanguigno: meno 7 Kg in una settimana. L’esperto: “Ecco gli alimenti da eliminare se sei 0 positivo”

Ti sono stati utili questi consigli? condividi l’articolo e continua a seguirci sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM