Salute

Diabete, lo studio: “Non tutti i carboidrati fanno male, ecco i buoni e i cattivi”

Ecco quali carboidrati selezionare se si soffre di diabete : come riconoscere quelli buoni

Diabete, I carboidrati sono i primi responsabili dell’aumento dei valori di zucchero nel sangue e quindi vanno introdotti con moderazione nell’alimentazione di chi soffre di questa patologia.

Gli esperti sono concordi nel ritenerli comunque fondamentali per il benessere del nostro organismo e quindi non vanno messi al bando del tutto. Bisogna fare un’opportuna selezione scegliendo solo i carboidrati buoni e scartando quelli cattivi che contribuiscono ad alzare i valori di glicemia.

Leggi anche: Al via “Bonus Diabete”: 500 euro a chi è malato o assiste un familiare con diabete. Come fare

In un articolo pubblicato sul sito Ladyblitz si elencano quelli che sono i carboidrati buoni per la dieta di chi soffre di diabete. Fra i carboidrati complessi si annoverano frutta, verdura, legumi, semi oleosi, frutta secca, cereali integrali. Il nostro sistema nervoso viene alimentato per il 65% da carboidrati. Lo stesso dicasi per il cervello e i muscoli che proprio da queste sostanze traggono linfa vitale.

Dove trovare i carboidrati buoni

I carboidrati buoni si possono trovare nella verdura a foglia verde (legumi, cavoli, lattuga semi di girasole, zucca e chia, frutta secca come noci, cereali integrali tra cui riso integrale, grano saraceno, miglio, quinoa, cereali d’avena e crusca d’avena, pane e pasta integrali).

Evitare zuccheri raffinati la prima regola

Da evitare invece i carboidrati cattivi fatti con zuccheri raffinati come quelli che contengono sciroppo di glucosio-fruttosio come torte e biscotti e dolciumi vari confezionati ma anche pane, pasta e riso bianchi, succhi di frutta e bevande gassate. Queste calorie non apportano alcun valore nutrizionale al nostro organismo, per questo motivo possono essere messe al bando senza alcun problema.

Leggi anche: Diabete, Studio rivoluzione: “Se si mangia in questi orari non è necessaria la dieta”

Evitare le diete low-carb

Le diete low-carb possono fare grossi danni all’organismo umano. Se ce ne priviamo del tutto, il nostro organismo inizierà a bruciare il grasso corporeo e quindi perderemo peso poiché si attingerà alle riserve energetiche. Ma per alimentare il cervello, il glucosio verrà sintetizzato da amminoacidi, che esauriranno il tessuto muscolare. Ecco perchè mangiare carboidrati buoni è di fondamentale importanza per la nostra salute. Eliminarli del tutto sarebbe un grosso errore anche per chi soffre di diabete.

Continua a seguirci, basta un like! Grazie