Casa

Il trucco per pulire il forno e eliminare cattivi odori in 5 minuti. I consigli della nonna che fanno risparmiare tempo e fatica

Il trucco per pulire il forno e eliminare cattivi odori in 5 minuti. I consigli della nonna che fanno risparmiare tempo e fatica

Non tutti, ad esempio, sanno come pulire il forno incrostato, che peraltro è uno degli eletttrodomestici che si sporca più facilmente e, proprio perché viene a contatto diretto con i cibi, dev’essere pulito in profondità e igienizzato nella maniera corretta. La pulizia del forno è un’attività tutt’altro che piacevole e, se eseguita nel modo sbagliato, piuttosto faticosa e lunga. Se ti ritrovi in questa situazione, continua a leggere: ti spiegheremo alcuni trucchi per pulire il forno senza fatica e in poco tempo!

Tipologie di forno e consigli di pulizia

Come si pulisce il forno senza fatica? Innanzitutto bisogna prima conoscere il proprio forno: in base alla tipologia si può intervenire utilizzando il metodo migliore. Attualmente le tipologie di forno più comuni sono:

  • – Forno autopulente: è in grado di raggiungere temperature tali da incenerire sporco e residui interni in maniera totalmente autonoma.
  • – Forno con pannelli autopulenti: ha degli strati di ceramica che ricoprono i pannelli stessi, i quali sciolgono e bruciano istantaneamente lo sporco che viene generato già mentre si utilizza il forno.
  • – Forno classico: va pulito e sgrassato totalmente a mano, per cui rimane la tipologia di forno più complessa da pulire.

Le prime due tipologie richiedono semplicemente la rimozione e pulizia delle griglie interne, spesso realizzata in una bacinella di acqua e sapone con l’ausilio di una spugnetta; mentre la pulizia della porta del forno può essere fatta con una spugna imbevuta di detersivo per la cucina.

Come pulire il forno non autopulente?

Ecco il procedimento step by step.

  • – Innanzitutto occorre che il forno sia naturalmente freddo: si apre la porta e si estraggono le griglie interne che andranno immerse in acqua e detersivo.
  • – A questo punto si può pulire l’interno utilizzando un prodotto specifico (in commercio se ne trovano diversi) oppure creando una soluzione di acqua e bicarbonato (1 litro di acqua e 4 o 5 cucchiai di bicarbonato, da inserire in uno spruzzino).
  • – Insistere sulle zone più sporche o bruciate spruzzando la soluzione o il prodotto e lasciare agire per almeno 1 ora.
  • – Infilare dei guanti di gomma e pulire manualmente con una spugna e una spatolina per togliere le incrostazioni più difficili.
  • – Se si usa la soluzione di acqua e bicarbonato è utile ripetere l’operazione una seconda volta.
  • – A questo punto si può risciacquare con una soluzione di acqua e aceto e asciugarlo con un panno asciutto.
  • – Pulire e asciugare le griglie e reinserirle.
  • – Pulire la porta con un panno imbevuto di acqua e detersivo per la cucina.

Prodotti per pulire il forno:come sceglierli?

Se le superfici sono veramente molto sporche e si teme che la soluzione realizzata con acqua e bicarbonato non sia sufficiente, si può ricorrere ad uno dei prodotti per pulire il forno presenti in commercio. Solitamente si tratta di prodotti chimici, dunque efficaci ma non naturali, e per questo vanno utilizzati con molta attenzione, evitando l’inalazione dei vapori che producono.

La maggior parte sono sgrassatori specifici presenti sotto forma di spray, facili da utilizzare e adatti anche per essere capovolti e raggiungere i punti del forno più difficili. Essendo a base chimica, questi prodotti sono molto efficaci e di conseguenza una sola passata è sufficiente per rimuovere lo sporco e sciogliere le incrostazioni, a patto di lasciare agire il prodotto per il tempo necessario, sempre indicato nell’etichetta.

Leggi anche: Metti in lavatrice due palline da tennis: il risultato sarà spettacolare. Guarda cosa succede ai capi

Dopo aver lasciato agire il prodotto lo si può rimuovere con un panno in microfibra. L’effetto pulizia è garantito e spesso i prodotti di questo tipo depositano sulle superfici interne del forno una barriera protettiva che impedisce per un po’ allo sporco di depositarsi nuovamente. Anche per le griglie e per il vetro possono essere utilizzati prodotti chimici presenti in commercio, scegliendo naturalmente quelli specifici per ciascun utilizzo.

Come sgrassare il forno in modo naturale: soluzioni facili ed economiche

Per pulire il forno incrostato senza fatica però, c’è chi non ama i prodotti chimici perché teme che possano depositarsi sul cibo che viene cucinato e preferisce dunque optare per soluzioni naturali. Come pulire  utilizzando aceto, limone, sale o altri metodi 100% green? Il procedimento di pulizia è sempre lo stesso, quello che cambia ovviamente è la soluzione utilizzata per sgrassare e rimuovere unto, parti bruciate e sporco ostinato. Tra gli ingredienti più utilizzati ci sono:

  • – limone
  • – bicarbonato e sale
  • – acqua e aceto

Come sgrassare il forno con il limone? E’ sufficiente tagliare a metà un limone e utilizzare le due parti al posto della spugnetta, sfregandole contro le pareti e insistendo sulle parti più bruciate. Il succo di limone, essendo molto acido, aiuta lo sporco a sciogliersi facilmente. Si deve però ripetere l’operazione più volte e poi ripassare il tutto con una spugna pulita imbevuta di acqua e aceto.

In alternativa si può utilizzare una miscela di bicarbonato e sale, mescolati con un po’ d’acqua a formare una pasta densa da spalmare sulle parti più sporche del forno e da lasciare agire per un’ora. Successivamente si deve pulire via tutto con una spugna pulita.

Altro metodo è portare ad ebollizione due tazze di acqua e due di aceto di vino e porre il tegame fumante all’interno del forno, in modo che i vapori inizino a sciogliere lo sporco. Successivamente si può utilizzare la pasta di bicarbonato e sale o la soluzione di acqua e bicarbonato per pulire via lo sporco, ripassando infine con acqua e aceto. In questo modo si avrà un forno pulito ed igienizzato in modo totalmente sicuro e naturale.

Leggi anche: Panni che non hanno bisogno di essere stirati dopo l’asciugatura: Ecco il trucco, basta mettere nell’asciugatrice una…

Per ricevere tanti consigli seguiteci anche sui nostri profili   Facebook  e INSTAGRAM