Gossip

La Rai sostituisce il Commissario Montalbano. Addio a Luca Zingaretti, ecco chi prende il suo posto. “Un attore molto amato”

Ancora Napoli protagonista della fiction Rai, di nuovo per un successo letterario che ha superato i confini locali, diventano fenomeno nazionale. Stiamo parlando de “Il Commissario Ricciardi”, la prossima fiction evento Rai tratta dai racconti di Maurizio De Giovanni ambientati nella Napoli fascista degli anni Trenta. La lavorazione è partita in questi giorni e vede, un set allestito tra Campania e Puglia, ed ha per protagonista Lino Guanciale.

Un nome, quello dell’attore abruzzese, di per sé già garanzia, vista la sua partecipazione ad alcuni fortunatissimi titoli di fiction targata Rai, da “Che Dio ci aiuti” a “L’Allieva”, passando per “Non dirlo al mio capo” fino a “La Porta Rossa”. Una serie di prodotti che lo rendono re indiscusso della fiction Rai. È stato lui a comunicare ai suoi follower, via Twitter, la notizia dei “lavori in corso”, con tanto di immagine tratta dalla serie: “Oggi si comincia. Sperando di entrare da subito a pieno regime in una squadra che già sta facendo cose bellissime. Ci siamo!”

Con questa fiction la Rai spera di eguagliare o di sostituire egregiamente il commissario che ha avuto decisamente più successo nel panorama italiano, ovvero Il commissario Montalbano. Come dichiarato dallo stesso Luca Zingaretti, protagonista della fiction, infatti, non si gireranno nuove riprese del protagonista di Camilleri, soprattutto dopo la morte di quest’ultimo e del regista. Ecco cosa ha spiegato Zingaretti tristemente ai suoi fan:

Luca Zingaretti dice addio al Commissario Montalbano, l’annuncio choc: “Ecco perchè non posso più farlo”

La trama de Il commissario Ricciardi

Il Commissario Ricciardi è tratto da una serie di racconti ambientati negli anni trenta del Novecento, in piena epoca fascista, a Napoli. Il protagonista, Luigi Alfredo Ricciardi, è un commissario dotato di una caratteristica segreta – lui la chiama “il fatto” – che gli permette di ribaltare casi complicati relativi a omicidi e morti inspiegabili. La sua capacità, che ha sin da bambino, è quella di riuscire ad avvertire le ultime parole pronunciate dai morti prima espiare. Nelle sue indagini viene aiutato dal fedele brigadiere Maione dei Quartieri Spagnoli, dal medico legale Modo, rigorosamente antifascista e da Bambinella, che gli riporta le voci che circolano in città.

LEGGI ANCHE—> Cesare Bocci choc: “Addio al Commissario Montalbano. Ecco la verità sulla decisione Rai e sull’abbandono di Zingaretti “

La trasposizione in fiction delle storie de “Il commissario Ricciardi” avrà la regia di Alessandro D’Alatri, la produzione è di Rai Fiction in associazione con Clemart. Il prodotto arriva a tre anni di distanza dalla lavorazione di un’altra fiction tratta dai racconti dello stesso De Giovanni, “I Bastardi di Pizzofalcone”, che è giunta alla seconda stagione, accompagnata da un considerevole successo di pubblico.

La fortuna di Rai Fiction

La stagione televisiva che si avvia alla conclusione, d’altronde, ha regalato alla Rai grandi soddisfazioni in merito al comparto fiction, probabilmente il più redditizio se ai prodotti televisivi si guarda in relazione ai numeri realizzati e alla capacità di influenza la discussione pubblica. Su tutti, quest’anno si è inevitabilmente parlato de “L’Amica Geniale”, ma si potrebbero citare molti altri titoli di successo made in Italy, in grado di certificare il successo del comparto aziendale diretto da Eleonora Andreatta.

LEGGI ANCHE—-> L’Amica geniale 3 arriva in Tv: Ecco chi sono le nuove Elena e Lila e quando la prima puntata

Le fiction Rai in onda nell’autunno 2020

Come scritto, nel prossimo autunno partiranno le nuove stagioni di fiction e personaggi già noti al pubblico di Rai 1. Spazio, dunque, a L’Allieva 3 con Lino Guanciale e Alessandra Mastronardi (la seconda stagione è attualmente in onda ogni domenica) e Nero a Metà 2 con Claudio Amendola che tornerà a vestire i panni dell’ispettore Guerrieri (la prima stagione sarà replicata da mercoledì 20 maggio).

Proseguirà, dopo il successo delle prime puntate, Doc – Nelle tue Mani, di cui saranno trasmessi i restanti quattro appuntamenti, e debutterà Io ti Cercherò, fiction prevista inizialmente in questa stagione, con Alessandro Gassman nel ruolo di un ex poliziotto alle prese con il misterioso suicidio del figlio.

LEGGI ANCHE—> Arriva L’amica geniale 3: Ecco Chi saranno i nuovi volti di Nino e Enzo, Quali attori vanno via e quali restano 

Per l’autunno 2020 di Rai 1 oltre al Il Commissario Ricciardi, tratto dai romanzi dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni e con protagonista Lino Guanciale, ci sarà Vite in Fuga, che definisce “un family-thriller dove le tenerezze della vita quotidiana e domestica si fondono con un alto grado di suspense”.

Altra novità sarà il tv movie su Rita Levi Montalcini che non sarà un biopic “ma incentrato su un particolare della vita e della carriera di questa straordinaria donna scienziato, che dopo aver vinto il Nobel cerca un’applicazione pratica delle sue ricerche, arrivando a sperimentare un collirio che salverà la vista a una giovane musicista”. La protagonista è Elena Sofia Ricci. Infine Mare Fuori, serie in sei puntate con Carolina Crescentini, che sarebbe dovuta andare in onda in primavera su Rai 2; è slittata in autunno, sempre sul secondo canale.

LEGGI ANCHE—> La Rai fa fuori anche Caterina Balivo: La sostituta è un nome importante. La confessione choc: “Perchè mi mandano via”

Per continuare ad avere news su gossip e ricette e tanto altro, seguiteci anche sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM