Gossip

Dramma Massimo Lopez, perché non lo vedete più in tv. “Una cosa terribile, è chiuso in un centro”. Fan sotto choc

Massimo-Lopez-

Paura per Massimo Lopez, l’amatissimo comico e doppiatore che, nel corso di un’esibizione in teatro, si è sentito male. Non lo abbiamo visto calcare le scene per un po’ di tempo, ma adesso che finalmente il mondo dello spettacolo ha ripreso a vivere anche lui è pronto a ricominciare. La perdita di un’artista così importante avrebbe colpito tutti gli appassionati del genere. Impossibile non aver mai riso a una sua battuta. Purtroppo, il suo lavoro è stato arrestato da un importante problema di salute, verificatosi proprio durante una sua performance. L’uomo ha infatti accusato i sintomi di un infarto.

Portato d’urgenza in ospedale, è stato immediatamente operato di angioplastica. Quindi è stato trasferito in un centro riabilitativo, dove fortunatamente si sta riprendendo. Massimo Lopez si è formato presso la Scuola del Teatro Stabile di Genova, assieme a Tullio Solenghi e Anna Marchesini fonda nel 1982 il celebre gruppo teatrale Il Trio. Il loro primo lavoro di successo è Helzapoppin, su Radio 2. Nel 1985, il Trio fu scelto per 8 puntate televisive del varietà Tastomatto affiancando Pippo Franco. Qui nacquero molti degli sketch che li resero famosi, come le celebri interpretazioni telegiornalistiche e pubblicitarie dei personaggi del piccolo schermo.

LEGGI ANCHE—> Massimo Giletti fatto fuori da “Non è l’Arena”. Torna in Rai e ruba il posto al famosissimo. Fan sconvolti

In seguito Massimo Lopez e i suoi compagni partecipano a varie trasmissioni televisive, sull’onda del successo da Tastomatto e Domenica in. Con le 40 puntate di Domenica in nel 1985/1986, il Trio viene onorato come Rivelazione dell’Anno. Sempre nello stesso anno partecipano a Fantastico 7, rimasto famoso come la migliore edizione nonostante lo sketch considerato offensivo nei confronti della madre di Ruhollah Khomeyni. Questo gli varrà un articolo sulla rivista statunitense Variety e alcuni spettacoli oltreoceano, al Lincoln Center di New York e a Buenos Aires. Lopez partecipa, sempre con il Trio, a tre edizioni del Festival di Sanremo, nel 1986, 1987 e 1989.

Sono attivi per anni sia in teatro sia in spettacoli televisivi, come Allacciare le cinture di sicurezza nel 1987 e In principio era il trio nel 1991. Entrambi i lavori ottennero un buon successo di critica e pubblico, Allacciare le cinture di sicurezza fu anche premiato con un Biglietto d’Oro. La fama del trio di Massimo Lopez raggiunge il culmine nel 1990 con la parodia de I promessi sposi, rilettura dell’omonimo romanzo manzoniano, trasmesso su Rai 1 in cinque puntate, con picchi di ascolto di 17 milioni di persone. Lo scioglimento del Trio avvenne tra il 1994 e il 1995, anche se i tre continuarono a collaborare in qualche occasione; memorabile il ritorno sugli schermi per la commemorazione dei 25 anni di attività, avvenuto nel 2008 con la trasmissione Non esiste più la mezza stagione.

LEGGI ANCHE—> Loredana lascia Albano, la dichiarazione in diretta: “Me ne vado, non ce la faccio più. Ecco cos’è successo”

Durante lo spettacolo Jazz e dintorni tenuto a Trani il 27 marzo 2017, Massimo Lopez è stato colto da un malore in scena ed è stato subito ricoverato per sintomi di infarto: dopo un rapido soccorso è stato sottoposto a un intervento di angioplastica e in seguito trasferito in un centro riabilitativo cardiologico. Ripresosi completamente, torna in teatro già a metà maggio. Nel settembre 2020 pubblica l’autobiografia Stai attento alle nuvole. La mia vita in viaggio. A Dicembre dello stesso anno è la voce narrante del lungometraggio inserito nell’album del cantante Valerio Scanu, Canto di natale. Oggi è anche la voce di Homer Simpson. Commentate con noi le notizie sul gruppo ufficiale di Uomini e Donne di Maria de Filippi e seguici su Google News.

Massimo-Lopez-
Massimo-Lopez-