Cucina

Migliaccio Napoletano, il dolce di Carnevale: ecco tutti i segreti della tradizione per farlo alla perfezione

Migliaccio Napoletano, il dolce morbido che sa di Carnevale: ecco tutti i passaggi per farlo alla perfezione. Un dolce che sicuramente si può fare tutto l’anno, dal sapore e dall’odore dolcissimo: quando si cuoce questo dessert la casa si riempie di buono: le pareti, le porte, il divano sembrano abbracciarci tra due soffici braccia, le sedie sembrano essere delle nuvole di zucchero. Non stiamo descrivendo il paradiso, ma un dolce, il Migliaccio Napoletano. Quello che si scioglie in bocca, un incontro di pace con se stessi, con il benessere ad ogni morso. Il sapore è indescrivibile, buono e nulla più. Ma come si fa? Andiamo a leggere gli ingredienti e a studiare i procedimenti.

Migliaccio, Riferimenti storici

Il Migliaccio ha origini Napoletane: è il dolce dei poveri e gli ingredienti principale sono la ricotta e il grano, nella fattispecie il miglio, da cui ne deriva il nome. Non si cucinava ( o si cucina spesso), il periodo in cui le contadine lo cuocevano era quello di Carnevale, presentandolo per il martedì grasso. Con il tempo la tradizione è andata scomparendo, gustando questo tipo di dolce in più periodo dell’anno.

LEGGI ANCHE—> Polpette al sugo: il trucco della nonna per un impasto che si scioglie in bocca. Ecco cosa mettere al posto di pane e acqua

Migliaccio, Ingredienti

  • 500 gr di ricotta romana
  • 1 litro di latte
  • 250 gr di acqua
  • 150 gr di burro
  • 500 gr di zucchero semolato
  • 150 gr di semola di grano d’uro
  • 8 uova
  • buccia di limone
  • sale
  • vanillina
  • Cedro ( se volete)

Migliaccio, Procedimento

La prima cosa fare è quella di prendere un pentolino e scaldare latte acqua con la scorza di limone ( qualcuno mette anche quella di arancia) e fate bollire. A questo punto bisogna aggiungere burro e mescolare. Dopo qualche minuto rimuovete la scorza di limone e, mescolando inserite il semolino lentamente tanto da non formare grumi e addensare il tutto. Quando il composto sarà omogeneo versate tutto in una pirofila e fate raffreddare.

Secondo step

In una ciotola mettete le uova e aggiungete lo zucchero: montate tutto con una frusta e create un composto bello spumoso. Deve essere una nuvola, in pratica.

Terzo step

Aggiungete la ricotta, la vanillina e un pizzino di sale ( poco, un “nonnulla”) e continuate a mescolare con la frusta. Amalgamate tutti gli ingredienti e dopo aver tagliato il cedro a pezzi, aggiungetelo all’impasto con la crema al semolino e le uova.

La cottura

Avete un bel ciotolone pieno pieno? Bene, ora prendete un ruoto da forno di una 30ina di centimetri ( se il Migliaggio vi piace più alto allora riducete le dimensioni) e inserite il composto dopo aver unto la teglia di burro. Infornate per un’ora a 200 gradi. Quando sarà pronto fate raffreddare spolverate lo zucchero a velo. Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mette un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it