Cucina

Lo Sfincione siciliano, Svelato il segreto: “Due farine e doppia lievitazione”. Ecco la focaccia friabile e croccante più buona che c’è

Lo Sfincione palermitano è uno dei capisaldi dello street food siciliano e palermitano in particolare. Non lo si può definire pizza né tanto meno focaccia ma la sua storia e la sua notorietà fanno si che assurga a categoria a se stante. Si tratta di una pasta lievitata condita con una salsa a base di cipolle, acciughe, caciocavallo e mollica di pane, una bontà dal sapore ricco e pieno. Al pari di arancine o di pane e panelle lo sfincione rappresenta un pezzo importante della cultura e della tradizione gastronomica siciliana.

Uno dei piccoli segreti per uno sfincione buono consiste nella doppia lievitazione: la prima volta quando si è finito di impastare avendo ottenuto una massa morbida, elastica e leggera; la seconda lievitazione di altre due ore quando si stende la pasta in teglia con tutti gli ingredienti al loro posto. Preparare lo sfincione palermitano richiede tempo e pazienza ma, se seguirete questo procedimento, gusterete uno sfincione buonissimo.

Come fare lo sfincione

Il saporitissimo sfincione si realizza con un impasto di farine, lievito e altri ingredienti che verrà poi steso in una teglia e condito con cipolle rosolate con la salsa prima della cottura. Ecco i passaggi per la ricetta dello sfincione.

LEGGI ANCHE—> Bruno Barbieri svela il segreto delle sue polpette al sugo: “Ecco cosa aggiungo nell’impasto”. Il risultato è fantastico

Sfincione Ingredienti

  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • Acqua 1⁄2 l
  • Farina di grano 0 500 g
  • Farina 00 500 g
  • Zucchero 15 g
  • Lievito di birra 40 g
  • Sale q.b.

PER IL CONDIMENTO

  • Cipolle 1,5 kg
  • Primo sale 100 g
  • Acciughe 6 filetti
  • Salsa di pomodoro 8 cucchiai
  • Origano
  • Concentrato di pomodori 1 tubetto
  • Sale q.b.

Sfincione Siciliano, Preparazione

Sbriciolate il lievito in una ciotola con 3 cucchiai d’acqua tiepida, coprite e fate spumeggiare, quindi setacciate le due farine con sale e zucchero, unite il lievito, impastate e mettete il composto in una terrina coperto con una pellicola per alimenti, facendolo lievitare per almeno due ore Affettate le cipolle molto sottili e fatele appassire in tre cucchiai di olio, appena saranno dorate proseguite la cottura aggiungendo il tubetto di concentrato e la salsa fresca, poi dopo qualche minuto spegnete e lasciate raffreddare

LEGGI ANCHE—> Come avere una Lievitazione perfetta: Ecco il trucco della ciotola d’acqua per un impasto croccante e buonissimo 

Riprendete la pasta, lavoratela per altri 5 minuti e disponetela in una teglia unta d’olio, distribuitevi sopra abbondante salsa con le cipolle e il primo sale a quadratini, aggiungete anche l’origano e le acciughe lavate e fatte a pezzetti e fate riposare per altre due ore.  Fate cuocere in forno a 200 °C per circa 30 minuti controllando la cottura, quindi lasciate intiepidire prima di servire tagliato a spicchi; potete consumare lo sfincione anche freddo il giorno dopo, è ottimo

Consigli

Nel Monastero di San Vito a Palermo viene prodotto abilmente un tipico sfincione, chiamato sfinciuni di Santu Vitu. Questo piatto viene cucinato anche da molte famiglie e si differenzia dalla ricetta proposta per l’abbondante salsiccia fresca aggiunta e una maggiore quantità di formaggio

LEGGI ANCHE—>  Come fare il pane in casa: Trucchi e consigli del panettiere per farlo perfetto. 

Vuoi altre ricette super golose? continua a seguirci sui nostri profili  Su Facebook anche su INSTAGRAM